Wondernet Magazine
LIBRI

Storie, personaggi e influencer del mondo del lusso: arriva in libreria “Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI” 

Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI
Linee di valigie sold out online in meno di un minuto, gioielli di “seconda mano” venduti a migliaia di euro via internet, nuove icone scoperte negli ambienti più inaspettati.

Aldo Agostinelli e Silvio Meazza raccontano come il lusso sta modificando il digital nel nuovo libro “Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI”, in uscita oggi 28 settembre per Mondadori Electa.

Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI

In Bling gli autori raccontano le storie più disparate: dal predicatore John Gray che spende migliaia di dollari per un paio di sneakers e se ne fa vanto con i suoi follower su Instagram, al giovane sconosciuto in cerca di notorietà che, per catturare lo scatto perfetto, fa il bagno in un lago di tungsteno. Fino alla fashion influencer virtuale Lil Miquela, paladina dei diritti LGBT+, che riesce a mandare online un vero e proprio psicodramma esistenziale, coinvolgendo e appassionando i suoi quasi tre milioni di fan.

Il lusso e i suoi brand stanno rivoluzionando internet, il marketing e le nostre abitudini  quotidiane. Dopo il successo di “People are media”, Silvio Meazza e Aldo Agostinelli tornano nelle librerie con Bling. Il lusso del futuro parla Instagram, indossa sneakers e usa l’AI. Tra storie e analisi, i due esperti spiegano come le nuove mode digitali siano fortemente influenzate dal mondo del luxury e raccontano quali siano le tendenze del futuro in tutti i settori di  mercato.

Dalla regola delle 4 S del lusso digitale al revenge spending; dai nuovi diktat del luxury ai nuovi super ricchi; dai social dei GenZ alle tecnologie che traghetteranno il marketing del lusso oltre la crisi del Covid-19, Bling è dunque una porta per entrare e uscire dalle situazioni e consentire di guardarle in dettaglio e dalla giusta distanza un mondo in continua evoluzione.

Bling: le 4 S del lusso digitale

Lo fanno partendo dall’analisi delle 4 S del lusso digitale: “Segments. La nicchia fa lusso”, ovvero tanto più un prodotto è percepito come inaccessibile e disponibile per pochi e più è desiderato; “Shark. Il successo digital è un flash”, che spiega il marketing del mordi e fuggi, dell’acquisto di impulso e il consumo rapido; “Social influencer. Gli influencer che non ti aspetti”, che racconta come i social siano diventati boutique virtuale e vetrina tech; “Specially made. Fatto intorno a te”, che sottolinea come il digitale sia diventato un alleato fondamentale con cui potenziare il business e i negozi del futuro, che saranno degli hub dove mescolare competenza ed esperienza, tecnologia e qualità, personalizzazione ed experience. 

bling

Le 5 S del pubblico digitale

Gli autori di Bling proseguono quindi con un viaggio attraverso le 5 S del pubblico digitale: Super rich, un focus sugli “Ultra High Net Worth Individual” (UHNW), sui nuovi ricchi e sui loro gusti; Sneakers e special edition, ovvero il lusso capace di comunicare ed esprimere le tendenze delle subculture nate dal basso, a partire dallo streetwear; Second hand e Sustainability, che racconta come l’industria della moda stia evolvendo con l’obiettivo di diventare ecologica ed etica, restando di tendenza; Speaking to generations, cioè la necessità dei brand di rivolgersi a Millennial e GenZ attraverso i social. 

Bling, un volume per i fashion addicted e per gli operatori del settore

Un libro che parla “a” e “con” gli esperti del lusso, e si rivolge ai fashion addicted e a tutti coloro che hanno la curiosità di scoprire cos’è oggi e come sarà domani il settore che sta cambiando il nostro modo di vivere Internet, i social e il digitale. 

Articoli correlati

Rocío Muñoz Morales debutta come scrittrice con “Un posto tutto mio”

Redazione

“Io sono Eva”, l’albo speciale in attesa dell’uscita di “Diabolik” dei Manetti Bros

Redazione

Trekking a 6 Zampe: 40 itinerari sulle Dolomiti da percorrere con cani e bambini al seguito

Redazione

Lascia un commento