Wondernet Magazine
SOLIDARIETÀ

#Weworkalltogether, il progetto charity del fashion designer Mario Dice a sostegno della Protezione Civile

#weworkalltogether
Si chiama #weworkalltogheter il progetto solidale dello stilista Mario Dice che vede coinvolte tante personalità del mondo della cultura e dello spettacolo. Ciascuno di loro personalizzerà con una frase una t-shirt bianca, che sarà messa all’asta e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza. 

L’unione fa la forza, e solo tutti insieme possiamo superare i momenti difficili. Nasce così #weworkalltogheter, il progetto charity del fashion designer Mario Dice al quale hanno aderito attori, cantanti, artisti, personaggi dello spettacolo.

Tra gli amici di Mario che hanno risposto all’appello ci sono personaggi del mondo della musica, come Ron, Max Pezzali, Valerio Scanu, Cristina D’Avena. Attori come Serena Rossi, Jane Alexander, Sandra Milo. Volti della televisione, come Simona Ventura, Caterina Balivo, Natasha Stefanenko, Lori Del Santo, Alena Seredova. E poi Alfonso Signorini, Paola Marella, Enzo Miccio, Alvin, il portiere del Genoa Federico Marchetti.

Ognuno di loro ha ricevuto da Mario una t-shirt, da personalizzare con un disegno, con una frase o semplicemente con una firma. Le t-shirt personalizzate danno vita ad un’esclusiva capsule, che sarà messa all’asta sulla piattaforma Charity Stars (la data verrà comunicata a breve).

Il ricavato verrà interamente devoluto al fondo istituito dalla Protezione Civile per le famiglie degli operatori sanitari che hanno perso la vita nella lotta al Coronavirus.

«Il medico di famiglia è una persona che fin da piccoli segue passo dopo passo ognuno di noi», afferma Mario Dice. «Ora è il nostro turno: siamo noi ora che dobbiamo stare vicini a medici e infermieri, ma anche ai loro cari, diventando noi la loro grande famiglia. Aiutiamo chi ci aiuta!»

Nel rispetto della tradizione e della sartoriali italiana che da sempre contraddistingue il brand, Mario Dice ha affidato la produzione delle t-shirt a un piccolo laboratorio in Lombardia.

Mario Dice, un designer classico futurista

Lo stilista Mario Dice ha fondato l’omonima maison nel 2007, dopo un’esperienza ventennale presso le case di moda più prestigiose del mondo. Giovanissimo, Mario Dice si ritrova a New York a lavorare per Calvin Klein. Durante l’esperienza statunitense il designer ha l’opportunità di sperimentarsi in diversi ambiti artistici.

Rientrato in Italia, affianca le Sorelle Fontana nel loro atelier, ed acquisisce un know how che lo porta a collaborare, negli anni successivi, con le più prestigiose case di moda italiane, tra cui Gattinoni, Trussardi, Krizia, David Koma, Zuhair Murad e Philosophy.

Per le sue collezioni Uomo/Donna, Mario Dice disegna look casual e raffinati, classici e contemporanei allo stesso momento. Uno dei segni distintivi delle sue creazioni è l’utilizzo poliedrico della pelle, unito alla ricchezza dei ricami effetto tattoo.

Articoli correlati

Laura Pausini supporta la Croce Rossa Italiana con una cospicua donazione

Laura Saltari

“COme VIte Distanti”: il mondo del fumetto si mobilita per lo Spallanzani

Giusy Dente

Roncato adatta la produzione all’emergenza sanitaria: dalla valigeria alle mascherine

Giusy Dente

Lascia un commento