Wondernet Magazine
MODA Scarpe

Dr. Martens x Basquiat: la capsule collection celebra l’artista newyorkese

martens x basquiat
Dire anfibi significa richiamare alla mente un marchio in particolare, che di questa scarpa ha fatto il suo successo, aprendosi poi a una gamma molto più ampia di prodotti, ma sempre molto riconoscibile nello stile e nelle forme. Non a caso, gli anfibi di Dr. Martens sono imitatissimi.

Il primo modello fu messo sul mercato nel 1960, il 1460, che è ancora oggi in produzione: l’iconico anfibio classico a 8 buchi color rosso ciliegia. E proprio questa mitica calzatura Dr. Martens è stata rivisitata per una collezione dalla vocazione fortemente artistica, che attinge all’arte di un genio del graffitismo americano: Jean-Michel Basquiat.

Arte e moda

L’arte di Jean-Michel Basquiat diventa oggetto di una collezione unica nel suo genere, firmata Dr. Martens, che con l’occasione ha voluto celebrare il genio statunitense, writer e pittore morto a soli 27 anni, per un’overdose da eroina.

Jean-Michel Basquiat nella sua breve, ma intensa vita artistica, è stato molto amico di Andy Warhol, che lo ha aiutato a sfondare nel mondo dell’arte. I suoi dipinti si caratterizzavano per l’utilizzo di immagini (sempre molto essenziali, elementari e quasi infantili) e parole, miste a numeri e simboli.

martens basquiat

Il marchio inglese ha a lui dedicato una capsule collection che sarà ufficialmente disponibile a partire dal 10 luglio. Due modelli iconici del brand sono stati vestiti con i graffiti dell’artista statunitense, con i suoi giochi di parole, con i simboli ricorrenti della sua arte: corone, maschere, teschi, numeri. Il tutto, riportato non solo sulle calzature (l’inconfondibile anfibio 1460 e la classica scarpa 1461) ma anche sul packaging esterno: insomma, la collezione è curata in ogni dettaglio.

Con la Dr. Martens x Basquiat il brand celebra non solo un artista in particolare, ma tutta la scena artistica newyorchese degli anni ’80, talmente viva da essere ancora fonte di ispirazione e oggetto di imitazione da parte delle nuove generazioni.

Articoli correlati

A Tokyo, nell’esclusivo quartiere Giza, apre il quarto flagship store di Burberry in Giappone

Redazione

Selena Gomez, cover star di Vogue Singapore, contro la perfezione standardizzata

Redazione

Gucci, la campagna della collezione Resort 2022 ispirata ai viaggi di Gulliver

Redazione Moda

Lascia un commento