Wondernet Magazine
MODA

Giornata Mondiale dell’Ambiente: l’azienda pratese Rifò lancia Repack, l’imballaggio riutilizzabile 

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, il giovane brand pratese di moda ecosostenibile lancia il servizio di imballaggio riciclabile. Un progetto in collaborazione con la startup finlandese Repack, per eliminare il packaging usa e getta.

Non solo t-shirt e maglioni. Dal 5 giugno con Rifò anche il packaging diventa sostenibile. In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, infatti, il giovane brand pratese di moda sostenibile lancia il servizio di imballaggio riciclabile, grazie alla collaborazione con la startup finlandese Repack.

Rifò, startup nata con l’obiettivo di promuovere un modello di consumo più sostenibile, elimina così gli imballaggi “usa e getta”. Un problema per l’ambiente: aumentano l’inquinamento e la necessità di smaltire i rifiuti, e costituiscono una delle principali minacce per gli ecosistemi e le biodiversità. Grazie al servizio Repack, infatti, il riutilizzo tiene i materiali fuori dal ciclo dei rifiuti e prolunga il ciclo di vita degli imballaggi. In questo modo, le emissioni di Co2 sono ridotte fino all’80%.

Rifò è il primo e-commerce italiano a utilizzare il servizio, entrando a far parte di una rete di circa 100 brand e negozi tra Francia, Svizzera, Germania e Spagna e ad altre decine di negozi che stanno per partire negli Stati Uniti.

rifò repack

Ecco come funziona il servizio di imballaggio riciclabile

  1. L’utente acquista Rifò e richiede imballaggio riutilizzabile Repack;
  2. L’utente riceve la merce Rifò imballata in buste Repack;
  3. Una volta scartato il pacco, l’utente deve rispedire l’imballaggio Repack tramite lettera di vettura ricevuta;
  4. Una volta che la busta Repack è arrivata a destinazione l’utente riceve un codice di sconto, utilizzabile in tutta la rete di negozi che si avvalgono di Repack.

Il packaging non deve più essere smaltito: al contrario, grazie all’azione del cliente, torna in circolo per essere utilizzato più volte (circa 20) da utenti diversi per acquisti diversi.

rifò repack

“Quante volte ci siamo ritrovati fra le mani packaging, magari anche molto belli, con i quali però non sapevamo cosa fare? – spiega Niccolò Cipriani, founder di Rifò -. Attraverso la scelta di Repack tutto questo può finalmente finire: i nostri acquisti saranno più consapevoli, il nostro impatto ambientale più leggero. E poi, trovo bellissimo pensare al viaggio di queste buste che, passando di mano in mano, fanno il giro del mondo, contenendo gli oggetti e le storie più disparate.”

Per incentivare l’utilizzo di questo servizio sostenibile, Rifò ha deciso di proporre il servizio Repack ai clienti del suo shop allo stesso costo fornito dall’azienda finlandese: 3€ su ogni ordine, senza alcun ricarico. Non solo: dal 5 al 12 giugno, per la prima settimana, il servizio sarà offerto gratuitamente, per dare la possibilità ai clienti di testarlo.

Articoli correlati

Gucci annuncia una nuova collaborazione con The North Face

Manuela Cristiano

Alabama Muse, le coloratissime pellicce animal friendly ispirate a Miley Cyrus

Redazione Moda

Dior: gli scatti della campagna Autunno 2021, allegra e coloratissima

Laura Saltari

Lascia un commento