Wondernet Magazine
Psicologia

Le 10 cose che le donne non sopportano degli uomini

Il dott. Stefano Callipo è psicologo e psicoterapeuta. È spesso ospite nelle più note trasmissioni televisive della Rai (Uno Mattina, Estate in Diretta e La Vita in Diretta, Storie Italiane), Mediaset (Mattino 5) e La7.

Questa settimana lo psicologo dott. Stefano Callipo ha stilato per Wondernetmag le 10 cose che le donne non sopportano degli uomini. Una classifica semiseria, ma con un fondo di verità. Una verità che appartiene spesso alla relazione mamma-figlio, dove si può tendere a replicare modelli genitoriali sulla propria donna. Un fenomeno squisitamente italiano ma che per fortuna piano piano si sta ridimensionando. Almeno in questa generazione. Donne, non mamme. Ricordiamocelo. Se avete domande per il dottor Callipo potete contattarlo scrivendo a: redazione@wondernetmag.com.

 

Dott. Stefano Callipo
Psicologo Clinico, Giuridico e Psicoterapeuta. Presidente Osservatorio Violenza e Suicidio.

 

1- Non si accorgono dei cambiamenti di look. Capita che le donne facciano ritorno a casa fresche di parrucchiere, magari con un nuovo taglio, o con un colore totalmente diverso. E che l’uomo non se accorga. Questa è una delle cose che fanno letteralmente impazzire una donna. La domanda che scatta automaticamente nella sua testa è: “Non mi guarda più?”

2- Interrompono bruscamente mentre la donna sta parlando. Tale atteggiamento risulta particolarmente sgradevole, non soltanto per il gesto in sé, ma anche perché non si dimostra alcun interesse. Talvolta mentre l’altro parla si pensa a ciò che si deve dire, invece di preoccuparsi di ascoltare.

3- La tavoletta e il lavandino del bagno. Spesso ci si trova a rimproverare l’uomo al pari di un adolescente, ritrovandosi a spiegare più volte che bisogna alzare la tavoletta e pulire il bordo del wc, ma ancor prima… centrare. Un altro motivo di discussione sono i peli della barba “dimenticati” nel lavandino.

4- Sono tuttologi. Niente fa più infuriare la donna del fatto che l’uomo dica sempre la sua, anche su argomenti di cui non sa nulla. Tale modalità comportamentale è talmente diffusa al punto da essere stata classificata come una vera e propria sindrome: la Male Answer Syndrome (MAS).

5- L’attaccamento morboso alla mamma. Un’altra cosa che fa infuriare le donne, è l’attaccamento eccessivo, morboso e delirante verso la propria mamma. Gli uomini con questo tipo di propensione, infatti,  tendono a dare più importanza al parere della propria madre che a quello della partner. Alla mamma vengono chiesti consigli, è la prima cui si comunicano successi, è colei con la quale si confida e che ascolta più di un confessore. Per non parlare di quando si impone la presenza della madre in vacanza, o durante ricorrenze intime, o in altre occasioni che andrebbero riservate alla coppia.

donne

6- Rimangono nel bagno un tempo infinito. Sempre più spesso l’uomo si chiude nel bagno in compagnia del suo smartphone per ore e ore. La faccenda si fa più preoccupante quando si porta dietro il power bank per la ricarica veloce. Si fa tragica quando porta con sé direttamente il cavo di alimentazione. A quel punto la donna può uscire a fare la spesa, cucinare, sistemare casa, farsi una doccia, chiacchierare per telefono con l’amica, leggersi un buon libro, fare ginnastica e trovare ancora il proprio uomo chiuso nel suo… rifugio social-contemplativo.

7- Perdono tutto. Qui entriamo nel misterioso mondo della mente maschile per la quale si perdono magicamente vestiti, chiavi della macchina e vari oggetti, spesso diverse volte al giorno. Quante volte ci si sente dire: “Che fine ha fatto il mio golf? Ho cercato in ogni angolo della casa e non c’è. Si sarà perso”. E spesso la risposta della donna è “apri quel cassetto” e puntualmente viene misteriosamente ritrovato proprio lì. Ma quale folletto lo avrà fatto riapparire?

8- Chiamano con il telefono da una stanza a l’altra per chiedere di portargli qualcosa o per fare una semplice domanda. D’altronde alzarsi da un divano per intraprendere il viaggio verso un’altra stanza può costituire uno sforzo a volte difficile da affrontare.

9- Lasciano i vestiti buttati sul letto o peggio ancora per terra. Un’abitudine fortemente emotigena di alcuni uomini consiste nel togliersi i calzini buttandoli per terra, o lanciare i vestiti sulla lontana sedia ai piedi del letto. Perché la notte si sa, è magica e i vestiti da soli si piegano e si ripongono nell’armadio. 

10- Sono troppo narcisi. Oggi l’uomo a volte si manifesta talmente edonista per la cura estetica da entrare in competizione con la donna, trascorrendo ore in bagno a depilarsi, a spalmarsi creme, a sistemarsi le sopracciglia. Per non parlare della “prova vestiti”.

 

Articoli correlati

Esclusiva: emozioni e lockdown. Come hanno vissuto gli Italiani la fase 1? I risultati dell’indagine degli specialisti

Laura Saltari

Blue Monday, perché si celebra oggi e i consigli della psicologa per superare la tristezza

Laura Saltari

Attenzione all’effetto Numbing, la “nebbia emotiva” che può insorgere in quarantena

Laura Saltari

Lascia un commento