Wondernet Magazine
Benessere

5 maggio Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani: il video dell’Istituto Superiore di Sanità

mani igienizzate
Dal 2005 ogni 5 maggio si celebra la Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani, promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Questo gesto quotidiano, apparentemente banale e semplice, ha invece notevole valenza nella prevenzione delle infezioni trasmissibili: non solo negli ambienti ospedalieri, ma anche in quelli domestici.

Ce ne siamo resi conto con grande evidenza diversi mesi fa, quando la pandemia ci ha messo dinanzi alla necessità di adottare nuove abitudini, comprese quelle igieniche: la mascherina, i guanti, tossire e starnutire nel gomito e non portando la mano alla bocca e appunto, un lavaggio corretto delle mani. Sembra un gesto semplice, un gesto come un altro, ma invece non va compiuto frettolosamente e grossolanamente. La Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani serve proprio a ricordarci questo ed è un messaggio importante oggi più che mai.

SALVA VITE: Pulisci le tue mani

L’assistenza sanitaria pulita (clean care) è secondo l’OMS una delle sfide più urgenti da affrontare per raggiungere sistemi sanitari di qualità. Le ICA (infezioni correlate all’assistenza) sono un problema che in Italia riguarda il 5-8% dei pazienti ricoverati, i quali contraggono un’infezione ospedaliera che, nella metà dei casi, potrebbe essere evitata attraverso la corretta pratica di igiene delle mani.

Da un lato è ovviamente vitale e sotto gli occhi di tutti l’importanza dell’igiene di medici, infermieri, ostetriche e operatori sanitari. Ma dall’altro lato è vero anche che ciascuno di noi nella propria quotidianità deve applicare le corrette misure di igiene, per il benessere della comunità, per ridurre la diffusione di microrganismi resistenti e prevenire le infezioni trasmissibili. Oggi più che mai il messaggio dell’OMS è: SAVE LIVES: Clean Your Hands.

Le mani curano

Le mani sono l’arma più basilare per difendere se stessi dalle infezioni (quella da Covid e non solo) e proteggere gli altri. Tenere le mani pulite è quindi un gesto d’amore nei nostri confronti e di chi ci sta intorno. Questo è il messaggio che lancia l’Istituto Superiore di Sanità con un video appositamente realizzato in occasione della Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani. Il claim dell’ISS è appunto: Cura le mani, le mani curano.

Alcuni consigli preziosi sono:

  • lavare le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone o con un disinfettante per mani con almeno il 60% di alcol, per 40-60 secondi;
  • lavare le mani senza tralasciare gli spazi tra le dita;
  • non toccare naso e bocca con mani non lavate;
  • i guanti non devono sostituire una corretta igiene delle mani;
  • Il lavaggio delle mani va eseguito rimuovendo i gioielli;
  • dopo il lavaggio chiudere il rubinetto col gomito e toccare la maniglia della porta con un fazzoletto, per evitare che le mani pulite entrino in contatto con superfici sporche.

Articoli correlati

Gianluca Mech: «Cinque consigli per affrontare la prova costume dopo la quarantena» 

Redazione

Stress, quali sono i rimedi naturali più efficaci per eliminarlo

Redazione

Qi Gong: la pratica giusta per stare bene usando la propria energia

Redazione

Lascia un commento