Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Billie Eilish contro il body shaming: la pop star affida ai social un messaggio forte e potente

billie eilish
Diciannove anni e una carriera quasi senza precedenti: Billie Elish in poco tempo ha conquistato un record dopo l’altro, un premio dopo l’altro, divenendo una vera e propria star di fama globale, amatissima soprattutto dai più giovani.

Il suo singolo Bad Guy è stato dichiarato Bestseller del 2019 da IFPI, l’organizzazione che rappresenta l’industria discografica nel mondo. Il brano è stato in cima alle classifiche in più di 15 Paesi di tutto il mondo e in precedenza si era già accaparrato i titoli di Record of the Year e Song of the Year durante la 62esima cerimonia di premiazione dei Grammy Awards (cinque statuette su sei candidature, per Billie Eilish). E non è tutto. La star è stata nel 2019 la seconda artista più ascoltata su Spotify e la più cercata su Shazam. Nella sua lunga lista di riconoscimenti non manca neppur un Guinness World Records: la più giovane ragazza ad occupare il primo posto nella classifica degli album nel Regno Unito.

Celebrities come lei inevitabilmente diventano, per le generazioni che le seguono, dei modelli da emulare, delle icone da seguire, non solo per la loro musica. Per questo i messaggi delle loro canzoni così come ciò che veicolano sui social e in pubblico, assumono una rilevanza particolare: perché possono fare la differenza. E inevitabilmente queste star sono personaggi esposti a critiche, offese, insulti, polemiche (spesso gratuiti), sempre sotto la lente d’ingrandimento. Gli haters non mancano e a 19 anni può essere particolarmente pesante gestirli.

Billie Eilish contro il body shaming

Proprio Billie Eilish lo scorso febbraio aveva dichiarato di soffrire molto per il cyber bullismo di cui è vittima sui social network: un’ondata di odio che ha minato profondamente la sua serenità, il suo equilibrio mentale. “La gente è davvero feroce. Ho smesso di leggere completamente i commenti perché mi stanno rovinando la vita. Più cerco di restare fredda e impassibile davanti ai loro attacchi e più mi odiano. È pazzesco. E il problema è che molto molto divertente sparare a zero senza conseguenze. Penso che sia questo il problema, ecco perché nessuno si ferma davvero, perché è divertente“.

Nel corso di un live a Miami, tappa del suo tour mondiale (che toccherà anche Milano, il prossimo 17 luglio) Billie Eilish ha nuovamente parlato del body shaming, per far riflettere su quanto i nostri giudizi sulle persone siano spesso affidati al loro aspetto fisico, su quanto (erroneamente) spesso si tenda a “misurare” il valore di chi abbiamo di fronte in base al suo modo di vestire, al suo taglio di capelli, ai suoi chili di troppo. Il live si è svolto presso l’American Airlines Arena di Miami: Billie Eilish ha mostrato una clip in cui è lei stessa a parlare.

Voi avete opinioni sulle mie opinioni, sulla mia musica, sui miei vestiti, sul mio corpo. Alcune persone odiano ciò che indosso, alcune lo elogiano, alcune lo usano per far vergognare gli altri, alcune lo usano per farmi vergognare. Ma sento che state guardando. Sempre, nulla di quello che faccio rimane invisibile, mentre sento i vostri sguardi, la vostra disapprovazione o il vostro sospiro di sollievo. Se vivessi per loro non riuscirei mai a muovermi. Vorreste che io fossi più piccola? Magari più debole? Più morbida? O più alta? Volete che stia zitta? Le mie spalle vi provocano? Il mio petto? Io sono il mio stomaco? I miei fianchi? Il corpo con cui sono nata, non è quello che volevate? Se indosso qualcosa di comodo, non sono una donna”.

E conclude: “Se mi libero di ogni strato, sono una puttana. Anche se non avete mai visto il mio corpo, lo giudicate e giudicate me per questo. Perché? Il mio valore si basa solo sulla vostra percezione? O la vostra opinione su di me non è una mia responsabilità?

Articoli correlati

Harry e Meghan: con l’addio alla Casa Reale, dovranno rinunciare anche al titolo “Royal”, l’indiscrezione

Valentina Turci

Alessio Boni: è nato Lorenzo, il primo figlio dell’attore

Laura Saltari

Chiara Ferragni e Fedez donano 100mila euro e aprono una raccolta fondi per il San Raffaele di Milano

Laura Saltari

Lascia un commento