Wondernet Magazine
Cinema EVENTI

Filming Italy: i premiati del concorso che promuove l’Italia come set e ponte tra cultura italiana e americana

Si è conclusa con grandissimo successo la quinta edizione di Filming Italy – Los Angeles, che si è tenuta dal 20 al 22 gennaio 2020 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles e l’Harmony Gold Theater, alla presenza di personalità dell’industria cinematografica italiana e hollywoodiana

La madrina di questa edizione di Filming Italy è stata Claudia Gerini, presente insieme ai numerosissimi ospiti che si sono succeduti sul palco durante i tre giorni del festival. La regista Maria Sole Tognazzi, l’attore William Baldwin, il Vicepresidente di Variety Steven Gaydos, la produttrice di Jojo Rabbit Chelsea Winstanley, la regista Nana GhanaWinston Duke (Black Panther), John TurturroJessica Marie Garcia (On My Block di Netflix), Jackie Cruz (Orange Is The New Black di Netflix), Romina Arena, solo per citarne alcuni.  Tra i premiatori, anche Rosario Dawson e l’attore e modello Jason Lewis.

Da sinistra: la produttrice Chalsea Winstanley, l’attrice Nana Ghana, Tiziana Rocca, Rosario Dawson e Jackie Cruz

Tutti i premiati nelle varie categorie

  • Best Producer Award: Chelsea Winstanley (Jojo Rabbit)
  • Pomellato Award: Rosario Dawson (Rent)
  • Best Actor Award: Winston Duke (Black Panther)
  • Serie TV: John Turturro (Il nome della rosa)
  • Best Documentary Award: Nana Ghana (LA Woman Rising)
  • Spotlight Award: Jessica Marie Garcia (ABC How to Get Away With Murder)
  • Woman Power: Lesley Nicol (Downtown Abbey)
  • Region Lazio Award: William Baldwin (Syfy The Purge)
  • Women Power Award: Jackie Cruz (Netflix Orange Is The New Black) e Maria Sole Tognazzi
  • Best Movie Magazine Award: Claudia Gerini (Netflix Suburra)
  • Award for Women Power: Lisa Edelstein
  • Women’s Impact Power: Steven Gaydos, Variety
  • Music Award: Romina Arena
  • Creativity Award: Claudia Gerini (Netflix Suburra) e Maria Sole Tognazzi
Tiziana Rocca e Rosario Dawson, premiata per “Rent”

Creato e organizzato da Tiziana Rocca, Agnus Dei e Valeria Rumori, Istituto Italiano di Cultura Los Angeles, Filming Italy – Los Angeles promuove l’Italia come set cinematografico e ponte tra la cultura italiana e americana. Il Festival, con la direzione artistica di Tiziana Rocca, è stato presentato sotto gli auspici del Consolato Generale d’Italia a Los Angeles.

Da sinistra: Valeria Rumori, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Los Angeles, Jason Lewis e Tiziana Rocca

Le parole del direttore artistico Tiziana Rocca

“Sono molto felice che questa quinta edizione di Filming Italy – Los Angeles sia stata dedicata alle donne. E sono particolarmente orgogliosa, infatti, della nuova collaborazione con Women in Film, TV & Media Italia, quest’importante organizzazione che ha cercato di valorizzare tutte le attrici, le registe e le produttrici che sono intervenute”, sottolinea Tiziana Rocca. “C’è stata una grande partecipazione e un incredibile supporto da parte di tutti nell’incoraggiare tante donne a realizzare idee nuove ed innovative, a recitare e a cimentarsi con la regia. Il festival ha stimolato e ha dato vita a un’importante sensibilizzazione, è riuscito a creare un’energia positiva per il futuro, esortando allo sviluppo di progetti entusiasmanti”.

Da sinistra: Maria Sole Tognazzi, Tiziana Rocca e Claudia Gerini

Women in Film

Novità di quest’anno è stata la collaborazione con Women in Film, TV & Media Italia. Nato a Los Angeles, WIF sostiene le donne che lavorano nel mondo del cinema e dietro la macchina da presa dal 1973. Oggi le organizzazioni WIF in tutto il mondo stanno lavorando per un settore più equo attraverso programmi di sensibilizzazione, incentivi e sostegno legale. Per l’occasione, WIF Italia ha presentato due cortometraggi: Delitto Naturale di Valentina Bertuzzi e Settembre di Giulia Steigerwalt. Insieme al Filming Italy – Los Angeles, WIF Italia ha anche conferito un premio per le innovative produzioni cinematografiche italiane e le buone pratiche di assunzione a Netflix per la loro prossima serie Luna Nera.

Al Filming Italy – Los Angeles di quest’anno la Regione Lazio ha presentato il nuovo bando “Lazio Cine-International”, attraverso il quale sono state già cofinanziate grandi coproduzioni internazionali tra imprese cinematografiche laziali e straniere, da tutto il mondo. Proprio in quest’occasione, la regione Lazio ha ricevuto la Proclamation della Città di Los Angeles.

Da sinistra: Nana Ghana, Tiziana Rocca, Rosario Dawson e Jackie Cruz

Molti film italiani presentati in anteprima negli USA

Molte le pellicole italiane che sono state presentate in anteprima negli Stati Uniti, che hanno avuto un grandissimo riscontro di pubblico e hanno fatto il tutto esaurito ogni sera, soprattutto i film in programmazione in questo momento in Italia. Tra le opere proposte: Il cinema è una cosa meravigliosa di Antonello Sarno; Il primo Natale di Ficarra e Picone; Fellini fine mai di Eugenio Cappuccio; L’uomo del labirinto di Donato Carrisi; Il giorno più bello del mondo di Alessandro Siani; Cetto c’è, senzadubbiamente di Giulio Manfredonia; Viaggio sola di Maria Sole Tognazzi; la terza stagione de I Medici di Christian Duguay e il quinto episodio della seconda stagione di Suburra, la prima serie televisiva italiana originale distribuita da Netflix.

La Regione Lazio è tornata ad essere partner di Filming Italy, insieme alla Direzione Cinema del MiBACT, ad APA (Associazione Produttori Audiovisivi) e ad ANICA.

 

--

Articoli correlati

Hustlers, ecco il trailer con la pole dance di Jennifer Lopez [VIDEO]

Laura Saltari

Un brano inedito di Baglioni diventa il titolo del nuovo film di Gabriele Muccino

Laura Saltari

Black Lives Matter: su Netflix una nuova sezione con oltre nuovi 40 titoli a tema

Giusy Dente

Lascia un commento