Wondernet Magazine
MODA

È il Classic Blue, una tonalità di azzurro tra l’indaco e l’oceano, il colore Pantone del 2020

Il Pantone Color Institute, l’azienda statunitense specializzata in classificazione e catalogazione dei colori, ha indicato il Classic Blue come prima Nuance dell’anno 2020

Il Pantone Color Institute è l’azienda che ogni anno si occupa di  selezionare i colori in base alle tendenze globali. In base a queste previsioni, Pantone collabora con molti brand, per aiutarli a sfruttare efficacemente il potere, la psicologia e l’emozione dei colori.  Da oltre 20 anni, il colore dell’anno di Pantone ha influenzato lo sviluppo del prodotto e le decisioni di acquisto in diversi settori, tra cui la moda, l’arredamento della casa,  il design industriale, nonché il packaging e la progettazione grafica dei prodotti.

Phot credits: pantone

 

Photo credits: Instagram

Come si arriva alla selezione del colore dell’anno

Per arrivare alla selezione, ogni anno, gli esperti esplorano ed osservano vari settori, dall’industria dell’intrattenimento alle collezioni d’arte itineranti, tenendo d’occhio gli artisti emergenti, gli influencer della fashion Industry, tutte le aree del design, le destinazioni di viaggio popolari, nonché nuovi stili di vita, stili di gioco e condizioni socio-economiche. Le influenze possono anche derivare da nuove tecnologie, materiali, trame ed effetti che incidono sul colore, piattaforme di social media pertinenti e persino da eventi sportivi imminenti che catturano l’attenzione di tutto il mondo.

Photo credits: pantone.com

 

Il primo colore Pantone è entrato nel monologo più iconico de Il Diavolo Veste Prada

Blu come l’oceano, come il cielo al tramonto o come quello che precede di poco l’alba. Blu come un prezioso zaffiro, si chiama Classic Blue 19-4052 il colore Pantone del 2020. Questo punto di blu sarà il faro da seguire nei prossimi dodici mesi. Blu elegante, non troppo eccentrico, che prende il posto del più vivace Living Coral scelto nel 2019. Vent’anni fa, alla sua nascita, il Pantone Institute aveva scelto come colore un altro punto di blu, il Cerulean. Quel colore, arrivato a dominare l’industria della moda a livello globale, fu ripreso nel film “Il Diavolo veste Prada”. È entrata nella storia la scena del maglione ceruleo; quella in cui la tirannica direttrice Miranda Priestly, interpretata da Meryl Streep, spiega ad Andy (Anne Hathaway) “Tu apri il tuo armadio e scegli, non lo so, quel maglioncino azzurro infeltrito, ma quello che non sai è che quel maglioncino non è semplicemente azzurro, non è turchese, non è lapis, è effettivamente ceruleo…tuttavia quell’azzurro rappresenta milioni di dollari e innumerevoli posti di lavoro, e siamo al limite del comico quando penso che tu sia convinta di aver fatto una scelta fuori dalle proposte della moda perchè, in effetti, indossi un golfino che è stato selezionato per te dalle persone qui presenti… 

Il diavolo veste prada

 

Il blu nella cromoterapia

Come suggerito dalla cromoterapia, il blu è il colore della calma e della tranquillità, con un effetto rilassante e  per corpo e mente. PANTONE 19-4052 Classic Blue è una tonalità di blu profondo, intenso e rasserenante, che porta un senso di pace e tranquillità allo spirito umano, offrendo rifugio e aiutando la concentrazione. Un tono di blu riflettente, non aggressivo e facilmente identificabile.

Photo credits: Instagram

 

Articoli correlati

KB HONG, il luxury brand cinese sceglie la Milano Fashion Week per il suo debutto internazionale [PHOTOGALLERY]

Redazione Moda

Prénatal: la nuova collezione Primavera Estate 2020 è un mix di energia, stile e comodità

Redazione

La slip skirt: il modello di gonna a sottoveste che sarà il must have per la prossima primavera estate

Michelle Scalzo

Lascia un commento