Wondernet Magazine
NEWS

Addio a Piera degli Esposti, grande interprete dello spettacolo italiano

morta piera degli esposti
È morta Piera Degli Esposti, 83 anni compiuti a marzo. L’attrice era malata da tempo. Dal 1° giugno era ricoverata all’ospedale Santo Spirito di Roma per complicazioni polmonari. Attrice di teatro, cinema e televisione, ha vinto due David di Donatello

Piera Degli Esposti è stata una colonna della storia del teatro e del cinema italiano. Nata a Bologna il 12 marzo 1938,  ha esordito in teatro alla fine degli anni Sessanta con Antonio Calenda. Nel 1966 debutta  e in TV con uno sceneggiato di grande successo, “Il conte di Montecristo”. La sua carriera cinematografica inizia invece l’anno successivo con il film “Trio” per la regia di Gianfranco Mingozzi, a cui seguirà “Questi fantasmi” di Renato Castellani.

Ha lavorato con grandi personalità del cinema, come i fratelli Taviani, Pier Paolo Pasolini, Lina Wertmüller e Giuseppe Tornatore. Sul piccolo schermo ha lavorato con registi come Riccardo Milani e Giacomo Campiotti. 

Piera degli Esposti, una vita per il teatro e per il cinema

Ha vinto due David di Donatello: nel 2002 per “L’ora di religione”, di Marco Bellocchio e nel 2009 per “Il divo” di Paolo Sorrentino.

Nel 1980 ha scritto insieme a Dacia Maraini, sua grande amica, il libro “Storia di Piera”, ispirato alla sua infanzia, da cui nel 1983 è stato tratto il film omonimo diretto da Marco Ferreri. 

All’inizio degli anni ottanta Piera degli Esposti recita per Nanni Moretti in “Sogni d’oro” e per Cinzia TH Torrini in “Giocare d’azzardo”. È Marco Ferreri il primo a sfruttare le sue doti di sceneggiatrice, nel film da lui diretto “Il futuro è donna”, interpretato dalla stessa Piera, in una parte minore, da Ornella Muti e Hanna Schygulla. In seguito sarà diretta da Lina Wertmüller che la sceglie per tre suoi film, “Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada”, “Il decimo clandestino” e “Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica”.

Piera degli Esposti morta oggi a Roma
Piera degli Esposti al Giffoni Film Festival del 2010

Le sue ultime interpretazioni

Piera degli Esposti è stata anche regista di opera lirica, dirigendo “Lodoletta” di Pietro Mascagni, “La notte di un nevrastenico” di Nino Rota e “La voce umana” di Francis Poulenc.

Nel 2008 l’abbiamo vista nel film di Maria Sole Tognazzi, “L’uomo che ama”, nel quale recita accanto a Pierfrancesco Favino e Monica Bellucci. Dallo stesso anno è nel cast della serie di Rai1 “Tutti Pazzi per Amore”, che va in onda per tre stagioni, fino al 2012.

Piera degli Esposti morta oggi a Roma

Nel 2010 è diretta da Giovanni Veronesi in “Genitori & figli – Agitare bene prima dell’uso” e da Marco Filiberti in “Il compleanno”. Gira tre film per la TV: “Il mondo di Patty”, “Mannaggia alla miseria” e “Donne di Sicilia”. Nel 2011 gira a Cagliari “I bambini della sua vita” diretta da Peter Marcias. Per questa interpretazione vince il Globo d’oro alla miglior attrice.

Il 25 novembre 2013, in occasione della presentazione del documentario “Tutte le storie di Piera”, diretto da Peter Marcias al Torino Film Festival, riceve il Premio Maria Adriana Prolo alla carriera, conferitole dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema.

Malata da tempo, Piera degli Esposti si è spenta oggi, lasciando un grande vuoto nel teatro e nel cinema italiano.

Articoli correlati

Coronavirus: è morto a Oviedo lo scrittore Luis Sepulveda

Redazione

Discoteche: no del Tar alla riapertura urgente chiesta dai gestori

Redazione

Francesco Totti, è morto il papà Enzo: era positivo al Covid

Redazione

Lascia un commento