Wondernet Magazine
MODA NUOVI ARTICOLI

Dior Haute Couture SS21, la collezione di Maria Grazia Chiuri ispirata all’affascinante mondo dei tarocchi

L’ultima collezione di Dior è ispirata alle arti divinatorie. Maria Grazia Chiuri si è cimentata nella lettura dei tarocchi per la Haute Couture Primavera/Estate 2021 di Christian Dior. Il risultato è una collezione fastosa e opulenta, che rende omaggio alla fascinazione di Monsieur Dior per le arti divinatorie. Il video è diretto dal regista Matteo Garrone, che torna a collaborare con la Maison dopo aver realizzato la campagna FW20.

Christian Dior aveva una passione per le arti divinatorie e credeva nei segni del destino. La sua autobiografia è scandita da incontri spesso decisivi con personalità visionarie. E proprio a questa passione è ispirata la collezione Dior Haute Couture SS21.

Dior Haute Couture SS21, il video diretto da Matteo Garrone

Matteo Garrone, uno dei registi italiani più emblematici, dopo aver realizzato il video della collezione Dior FW20, ambientato nei Giardini di Ninfa, torna a collaborare con la Maison. Il regista di “Pinocchio” mette in scena le creazioni Dior Haute Couture con un’iconografia narrativa che attinge alla forza visiva dei tarocchi Visconti-Sforza. Decorate dal miniatore Bonifacio Bembo per il Duca di Milano nel XV secolo, queste carte ispirano infatti l’intera collezione. Splendide mappe adornate d’oro, di smalti, di intrecci vegetali e geometrici, rivelano un viaggio interiore, come un’avventura alla scoperta di sé. Un viaggio nel cuore di un castello popolato da personaggi che incarnano gli Arcani Maggiori, che interrogano e disorientano, invitando a guardare il mondo da un’altra angolazione. Secondo l’interpretazione del regista, questa ricerca permette di andare oltre il genere, sintesi di maschile e femminile in una nuova mitologia araldica che evoca i mondi incantati cari a Matteo Garrone.

I tarocchi, figure magiche alle quali si ispira la collezione Dior Haute Couture SS21

I tarocchi sono una delle chiavi per entrare nel mondo della magia. Permettono di scrutare l’ignoto e, al  tempo stesso, di esplorare il profondo senza paura. Maria Grazia Chiuri è entrata in sintonia con questo immaginario, con questo linguaggio visivo così ricco di figure complesse e affascinanti. In questi tempi incerti in cui si avverte il desiderio di riconnettersi con l’anima del mondo, esplorare, attraverso la collezione Haute Couture SS21, la misteriosa bellezza dei tarocchi. Lo fa attraverso una serie di abiti che offrono costruzioni virtuosistiche: prova evidente che l’alta sartoria resta il territorio della sperimentazione e del possibile.

Gli abiti della collezione con i disegni di Pietro Ruffo

Gli straordinari abiti da sera si evolvono così in assemblaggi astratti. Alcuni propongono un corpetto, un vero e proprio bassorilievo traforato, adornato da disegni di Pietro Ruffo. L’artista romano ha ideato un gioco di carte unico, le cui figure rivelano l’energia grafica dei simboli. La Sacerdotessa, l’Imperatrice, la Giustizia e il Pazzo sono sublimati da un know-how d’eccellenza che celebra l’arte della tessitura. I merletti sono tempestati di ornamenti dipinti a mano, i velluti dorati animati dai segni dello zodiaco sono accostati a preziosi jacquard tempestati con stelle, o anche ad un mantello. Il grigio Dior è disponibile su tweed, cashmere e organza che compongono camicie, gonne, pantaloni o mantelle. Senza dimenticare l’iconica giacca Bar emblema di stile della Maison, rivisitata in velluto nero, le cui curve reinterpretate esprimono una nuova attitudine.

Articoli correlati

Pringle of Scotland x H&M, la maglieria della tradizione rivisitata in chiave contemporanea

Laura Saltari

Stella McCartney Shared: la capsule collection gender fluid per l’autunno 2020 ispirata ai giovani attivisti

Giusy Dente

Borse di tendenza Primavera Estate 2020: le “Kimono Bag” di Bianchi e Nardi 1946

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento