Wondernet Magazine
LIBRI

“Basta un caffè per essere felici”, il nuovo romanzo di Toshikazu Kawaguchi

“Basta un caffè per essere felici” il nuovo romanzo di Toshikazu Kawaguchi
Torna l’autore di successo mondiale che con il suo romanzo d’esordio ha venduto oltre un milione di copie. Incontriamo diversi protagonisti che hanno in comune la voglia di viaggiare nel passato per migliorare qualcosa della loro vita.

Le atmosfere magiche e rilassanti create da Toshikazu Kawaguchi sono ancora una volta in grado di far riflettere. Esce infatti un nuovo romanzo dell’autore giapponese che ha venduto oltre un milione di copie con il suo libro d’esordio “Finché il caffè è caldo”. Nuove storie e nuovi personaggi, ma con la stessa ambientazione di una caffetteria speciale in grado di far viaggiare nel tempo. Toshikazu Kawaguchi, scrittore, regista e sceneggiatore di Osaka, pubblica per Garzanti Basta un caffè per essere felici”.

I temi di Basta un caffè per essere felici”

In una caffetteria di un piccolo paese del Giappone ogni avventore può rivivere il momento in cui ha preso una decisione sbagliata. La regole per fa sì che ciò che avvenga è quella che il caffè deve essere ben caldo mentre lo si beve. Il viaggio nel passato dura solo il tempo di bere una tazzina di caffè, il personale della caffetteria si assicura che non ci siano complicazioni.

“Basta un caffè per essere felici”, il nuovo libro

Nel libro incontriamo gli avventori della caffetteria che per motivi diversi tra loro sentono il bisogno di riparare il loro passato. Katsuki ha taciuto una dolorosa verità alla fidanzata, per paura di farla soffrire. Gotaro non è mai riuscito a confidarsi con la ragazza che ha cresciuto come una figlia. Yukio, per inseguire i suoi sogni, non è stato vicino alla madre quando ne aveva più bisogno. Kiyoshi non ha detto addio alla moglie come avrebbe voluto.

“Basta un caffè per essere felici” il nuovo romanzo di Toshikazu Kawaguchi

Le riflessioni che accompagnano la lettura del libro “Basta un caffè per essere felici”

La cultura giapponese e la filosofia buddista guidano il lettore nella narrazione delicata e rilassante, tipica del romanzo “Basta un caffè per essere felici”. Toshikazu Kawaguchi delinea un insieme di storie di realismo magico, in cui il filo conduttore consiste nel trovare la pace interiore. Le vicende descritte nel libro riguardano tutti gli uomini, non solo gli orientali. Tutti vogliamo trovare la felicità senza avere rimpianti né rimorsi. Leggendo il romanzo “Basta un caffè per essere felici” impariamo una lezione di vita molto importante. Toshikazu Kawaguchi, infatti, ci insegna che per guardare al futuro con serenità non serve cancellare il passato, la chiave risiede nel perdonare e perdonarsi.

Articoli correlati

ElsaXValentino, The Alphabet for Kids & Adults

Laura Saltari

“Miss Dior”: un libro sulla sorella e musa ispiratrice del couturier, eroina della Resistenza 

Laura Saltari

“Arazzo Familiare”, una saga al femminile ricca di colpi di scena e segreti nel romanzo di Anna Cantagallo

Redazione

Lascia un commento