Wondernet Magazine
Design

Japandi, lo stile di tendenza che nasce dal connubio tra design giapponese e minimalismo scandinavo

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021
È lo stile Japandi una delle tendenze interior design del 2021. Il connubio tra design giapponese e minimalismo scandinavo ha dato vita allo stile in questione. Per chi ama una casa priva di fronzoli, elegante, funzionale e con spazi personali e personalizzabili, il Japandi è, senza ombra di dubbio, lo stile da prendere in considerazione.

Il termine “Japandi” in ambito interior design, è stato coniato per descrivere il risultato che nasce dalla commistione tra lo stile giapponese e quello scandinavo. Tra l’hygge  (il godimento delle cose semplici della vita) e il wabi-sabi (la ricerca della bellezza nell’imperfezione), arredare in stile Japandi vuol dire scegliere oggetti che danno forma a un ambiente pulito e calmo in cui rilassarsi.

Affidarsi a un unico stile a volte spersonalizza troppo gli ambienti. Combinare, invece, è la ricetta giusta per smorzare gli eccessi legati all’impiego di un unico stile e per arrivare a ottenere un risultato del tutto personalizzato.

Japandi: le origini della tendenza interior design per il 2021

Una prima ibridazione tra lo stile occidentale e quello orientale ci fu negli anni Cinquanta nella Bamboo Basket Chair. La sedia, fu progettata in collaborazione dallo scultore giappo-americano Isamu Noguchi e il designer giapponese Isamu Kenmochi.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

I due adeguarono la struttura e le tecniche tradizionali del cesto di bamboo alle forme tipiche di una sedia occidentale. Il progetto non andò in produzione, ma si può dire che è stato una antesignana di questo design fusion. Noguchi prosegue poi con la collezione di sculture di luce Akari, sintesi perfetta di scultura e funzione spesso definite come uno dei matrimoni meglio riusciti tra le idee giapponesi e quelle americane.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021
Bamboo Basket Chair

Caratteristiche principali dello stile di interior design Japandi

Sono le differenze tra i due stili che rendono questa combinazione così interessante. Mentre lo stile giapponese può essere molto elegante, a volte addirittura freddo, gli elementi più rustici dello stile scandinavo portano un tocco austero e domestico. Gli elementi principali dello stile Japandi vanno, dunque, ricercati nei punti di contatto tra i due stili menzionati:

  • Linee essenziali e minimali, dove l’armonia delle forme e degli spazi la fa da padrone;
  • Toni chiari e neutri smorzati e resi più caldi dalle tonalità scure e calde dello stile giapponese;
  • Funzionalità ed essenzialità degli elementi: ogni cosa ha il suo posto e il suo ruolo, bando al superfluo.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

Due filosofie in un unico stile: la hygge scandinava e il wabi-sabi giapponese

Da una parte, c’è la hygge scandinava, la filosofia per essere felici in una casa confortevole. È il calore delle cose semplici della vita che ci coccolano e ci fanno sentire a casa. Dall’altra troviamo il wabi-sabi giapponese, che ricerca la bellezza nelle cose imperfette. Il contributo di questa seconda filosofia è fondamentale perché porta all’inserimento nello stile Japandi della passione per gli arredi e oggetti di artigianato, imperfetti si, ma unici e destinati a durare.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

La palette colori tipica dello stile Japandi nell’interior design

La palette colori di questo stile parte dalle basi neutre dello stile scandinavo, il bianco, il grigio e l’avorio. A questi si aggiungono il legno scuro, il carbone, il verde, che pure è presente in entrambi gli stili, e tutti i colori presenti in natura. I colori accento in questo caso sono il nero e l’oro, che compaiono in alcuni pochi accessori, come tocco di eleganza e raffinatezza da una parte e i toni pastello tipo il verde salvia, il rosa e il grigio blu di derivazione scandinava dall’altra.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

I materiali da scegliere per arredare casa ispirandosi alla tendenza interior design del momento

Tra i materiali da scegliere per una casa in stile Japandi c’è il legno innanzitutto, sia nella variante più chiara che è più legata allo stile scandinavo, sia e soprattutto quello più scuro, nei toni bruni e marroni, tipici dello stile giapponese. Il legno viene utilizzato molto anche a terra, con pavimentazioni in parquet. Al legno vanno poi accompagnati i tessuti naturali per tendaggi e tappezzerie varie. Tessuti grezzi come il cotone e la juta, a cui si uniscono alcuni tessuti più ricercati di derivazione giapponese come il velluto, la seta e il raso.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

I mobili in stile Japandi

Nello stile giapponese i mobili in genere sono bassi. Ciò accade perché nella cultura giapponese si cerca così di assecondare il bisogno di sentirsi vicino alla terra: futon, tavolini bassi, madie molto basse. Devono essere mobili che trasmettano ordine e leggerezza. Si può mixare anche in questo caso, prendendo spunto da entrambi gli stili, con mobili bassi e mobili alti, facendo attenzione a creare la giusta armonia nell’insieme.

Stile Japandi nell'interior design: tendenza 2021

 

 

Articoli correlati

FeelClass: con Alberto Nespoli l’interior design diventa a portata di click

Redazione

Da Chanel a Versace, da Pierre Cardin a Fendi: le 6 case più iconiche dei grandi della Moda

Valeria Torchio

Futon, il letto giapponese dal design unico e dalle mille proprietà benefiche

Redazione

Lascia un commento