Wondernet Magazine
MODA Scarpe

Id.Eight, il nuovo brand italiano di sneaker 100% sostenibili, cruelty-free e superglam

Id.Eight, le sneaker sostenibili cruelty-free
Id come identità, coerenza, visione chiara del mondo. Eight come otto, il numero della circolarità e del ritorno. Id.Eight è la linea di sneaker sostenibili, cruelty-free e interamente made in Italy nata nel 2020.

Id.Eight è un nuovo brand di sneakers sostenibili e cruelty-free. Nasce dall’iniziativa dello stilista sud-coreano Dong Seon e della product manager Giuliana Borzillo, duo creativo nella vita e nel lavoro. 

Dopo anni di formazione ed esperienza nel mondo delle calzature, consapevoli delle problematiche ambientali che affliggono il settore, decidono di tracciare una strada di cambiamento positivo nel mondo della moda italiana. Progettano una start-up che, con approccio rivoluzionario, affronti lo spreco di risorse, punto dolente estremamente comune. 

Id.Eight, le sneaker sostenibili cruelty-free
Giuliana Borzillo e Dong Sean di Id.Eight

I materiali delle sneakers Id.Eight: scarti di bucce e foglie di frutta

Unire la tecnologia dell’innovazione circolare alle storiche manifatture locali, per dare vita a un design casual e genderless, con richiami ai colori e all’estetica anni ‘90. È questa la formula di Id.Eight.
I materiali caratteristici del brand, valorizzati da un mix di contrasti sagomati sulla tomaia, derivano dalla trasformazione degli scarti della frutta. Apple-skin e Vegea nascono dalla bio-polimerizzazione delle bucce di mela e delle vinacce cedute dalle aziende italiane.

Id.Eight, le sneaker sostenibili cruelty-free

Pinatex invece è realizzato con le foglie degli ananas coltivati eticamente nelle Filippine. Sottoprodotti un tempo considerati inerti, ora risorgono sotto forma di tessuti con texture e finish sorprendenti, generando un nuovo ciclo di vita. 

A questi si aggiungono l’uso del cotone riciclato e biologico Gots per la fodera interna. Gli inserti in lycra e mesh e per i lacci sono in poliestere riciclato.

Id.Eight, una collezione di sneakers no gender e no season

La struttura stessa della collezione segue i principi dello slow fashion. Un’unica linea pensata per uomo e donna, senza stagionalità, disancorata da logiche produttive banalizzanti e da ritmi forsennati, libera di evolvere seguendo l’estro creativo e la costante ricerca di nuovi sviluppi nel tessile sostenibile. 

Hana e Duri sono i nomi dei modelli che la compongono, il primo con suola runner, grintoso e sportivo, il secondo con suola a cassetta, da combinare allo stile urban.
Un’essenzialità non aliena dal gusto per le tendenze, che si riverbera nel bianco e nero scelto per il logo e a cui si contrappone, nei modelli più eccentrici, l’esplosiva audacia dei colori fluo.

Id.Eight, le sneaker sostenibili cruelty-free

Anche il packaging è riciclato e green

Infine, il packaging del prodotto vuole dimostrare ancora una volta che la moda può diventare una pratica collettiva potente, capace di diffondere comportamenti virtuosi e consapevoli nella quotidianità.
All’interno di ogni scatola di carta riciclata, infatti, c’è una bomba di semi, da piantare sul terrazzo, in giardino o in un’area spoglia della città, per attirare le api e contribuire alla crescita della biodiversità.

Articoli correlati

Vuitton, la capsule uomo Autunno 2021 con stampe e motivi d’archivio 

Redazione Moda

Mes Demoiselles Paris: le creazioni di Anita Radovanovic per la Primavera Estate 2020

Redazione

Stella McCartney: la capsule green con Greenpeace protegge l’Amazzonia

Paola Pulvirenti

Lascia un commento