Wondernet Magazine
Cinema

Jasmine Trinca premiata a Venezia con il Fred Award 2020

jasmine trinca
È stato consegnato ieri a Jasmine Trinca il Fred Award 2020, premio della International Web Radio ufficiale della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Fred Award Venezia 2020 a Jasmine Trinca, attrice – e ora anche regista – dotata di una sensibilità non comune che le consente di calarsi con naturalezza in ruoli complessi e coraggiosi.

 

Jasmine Trinca
Jasmine Trinca riceve il Fred Award 2020

Il debutto con La stanza del figlio

Jasmine Trinca è nata a Roma nel 1981. Ha debuttato a soli 19 anni con Nanni Moretti, che l’ha scelta per  La stanza del figlio, Palma d’oro al Festival di Cannes 2001. Nel film Jasmine interpreta la figlia del protagonista e di Laura Morante. Conquista subito il Ciak d’oro alla migliore attrice non protagonista, il Globo d’oro alla miglior attrice esordiente e il Premio Guglielmo Biraghi ai Nastri d’argento 2001.

Jasmine Trinca
Jasmine Trinca con Nanni Moretti, Laura Morante e Giuseppe Sanfelice ne La stanza del figlio (2001)

Jasmine Trinca ha vinto 2 David, 4 Nastri d’argento, 2 Globi d’oro e 2 Ciak d’oro

Da quel momento, la carriera di Jasmine Trinca decolla. Interpreta film come La Meglio Gioventù di Marco Tullio Giordana e Romanzo Criminale di Michele Placido, dove è la fidanzata de Il Freddo (Kim Rossi Stuart). Nel 2005 è protagonista, insieme a Silvio Muccino, di un episodio di Manuale d’amore, diretto da Giovanni Veronesi. Torna a lavorare diretta da Nanni Moretti nel 2006, nel film Il Caimano, che le vale la terza candidatura al David di Donatello come migliore attrice non protagonista.

Jasmine Trinca
Jasmine Trinca con Kim Rossi Stuart in Romanzo Criminale di Michele Placido (2005)

Seguono tanti altri ruoli, e Jasmine viene diretta da registi come Giorgio Diritti (Un giorno devi andare), Valeria Golino (Miele) e Sergio Castellitto (Nessuno si salva da solo). Recita anche nel cast internazionale di The Gunman accanto a Sean Penn e Javier Bardem.

Nel 2017 è di nuovo diretta da Sergio Castellitto nel film Fortunata, in concorso al Festival di Cannes. Riceve il premio Un Certain Regard come miglior attrice e il David di Donatello per miglior attrice protagonista.

Nel 2018 la Trinca è Ilaria Cucchi nel film Sulla mia pelle, presentato durante la 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Seguono Il ragazzo più felice del mondo, di Gipi, e La Dea Fortuna di Ferzan Özpetek. Jasmine interpreta la protagonista, Annamaria, e vince il David di Donatello 2020 come miglior attrice protagonista.

Jasmine Trinca
Jasmine Trinca con Stefano Accorsi ed Edoardo Leo ne La Dea Fortuna di Ferzan Özpetek (2019)

La motivazione del Premio Fred

Questa la motivazione della giuria al Premio conferito a Jasmine Trinca:

“L’autenticità e l’intensità delle sue interpretazioni costringono lo spettatore a confrontarsi con temi importanti e a superare stereotipi e pregiudizi. Fred apprezza e condivide l’impegno etico e sociale che caratterizza le sue scelte artistiche e le sue battaglie civili.”

Il Premio Fred è un riconoscimento che viene conferito ad attori, registi e operatori del settore, che promuovono il cinema indipendente e lo scambio interculturale. In passato il riconoscimento è stato assegnato, fra gli altri, a Joaquim Lafosse, Pablo Larrain, Willem Dafoe e Haifaa Al Mansour.

 

 

 

 

Articoli correlati

Ferzan Özpetek vince il Premio SIAE: «È un riconoscimento che mi riempie d’orgoglio»

“È per il tuo bene”: dal 2 luglio su Prime Video il film con un cast straordinario sul rapporto tra padri e figlie 

Redazione

Dirty Dancing, in arrivo il sequel: Jennifer Grey sarà ancora “Baby”

Redazione

Lascia un commento