Wondernet Magazine
Televisione

Richard Gere per la prima volta protagonista di una serie Tv in “MotherFatherSon”, dall’8 giugno su Sky

Prodotto da BBC Studios, MotherFatherSon è un intenso family drama che è anche un avvincente thriller sulle dinamiche del potere. Nel cast anche Helen McCrory e Billy Howle.

Per la prima volta Richard Gere, uno dei volti più iconici del cinema mondiale, (Pretty Woman, Ufficiale gentiluomo, Chicago)  è protagonista di una serie Tv. L’8 giugno alle 21.15 su Sky Atlantic e Now Tv arriva MotherFatherSon, la serie targata BBC Studios scritta da Tom Rob Smith, già dietro il successo di American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace. 

Una storia di potere, ambizione, politica e corruzione, ma anche la storia di una famiglia, di una madre, un padre e un figlio, che non sanno più stare insieme ma che saranno costretti a imparare a farlo, in un intenso family drama dalle venature thriller. Nel cast, oltre all’amatissimo attore e attivista statunitense nei panni del glaciale, spietato e ricchissimo magnate Max Finch, anche Billy Howle (Chesil Beach – Il segreto di una notte) nei panni del figlio Caden e Helen McCrory (Peaky Blinders, Harry Potter), nel ruolo di Kathryn Villiers, ex-moglie di Max e madre di Caden.

Richard Gere è un uomo potente e ambizioso in un family drama

MotherFatherSon è lo struggente racconto in otto parti di una famiglia con problemi relazionali, messa di fronte a una terribile prova. Max Finch è un perfetto esempio di self-made man, un mogul dei media che, in virtù del proprio potere e lavoro, è in grado di influenzare le elezioni e plasmare la discussione politica. Max è in procinto di lasciare il suo impero al figlio Caden, già a capo del National Reporter, uno degli asset principali dell’impero dei Finch.

Il peso di un’eredità così pesante e le enormi aspettative del padre, duro e inflessibile, faranno sprofondare Caden in un vortice di rabbia e risentimento che avrà ripercussioni drammatiche sulla famiglia e sulla stabilità dell’immenso impero mediatico del padre. L’ex moglie, che era stata costretta a lasciarsi dietro il figlio quando venne cacciata di casa a seguito della richiesta di divorzio da parte di Max, si riavvicinerà alla famiglia. Una inattesa sottotrama crime, inoltre, conferirà alla storia tinte noir.

Nel cast anche Pippa Bennett-Warner (Gangs of London) nel ruolo di una consulente di Max, Lauren Elgood; Sinéad Cusack (Io ballo da sola) nel ruolo della giornalista Maggie Barns; Danny Sapani (Penny Dreadful) che interpreta Jahan Zakari, il primo Premier musulmano del Regno Unito. E ancora, Paul Ready (Motherland) nel ruolo di un giornalista del National Reporter, Joseph Mawle (The Hallow) che interpreta Scott Ruskin, un uomo vicino a Kathryn, e Sarah Lancashire (Happy Valley) nei panni di Angela Howard.

--

Articoli correlati

Paolo Bonolis in crisi con Mediaset, conduce un nuovo programma su SLD TV

Giusy Dente

“Grande Amore”: stasera su Rai3 Lino Banfi racconta il suo rapporto con la moglie Lucia

“Una storia da cantare”: torna su Rai1 il programma dedicato ai grandi interpreti della canzone italiana

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento