Wondernet Magazine
BEAUTY Make-up

Cat-eye makeup: tutti i segreti per sfoggiare occhi da gatta

Il cat-eye makeup è l’ideale per chi cerca un trucco che permetta di valorizzare gli occhi, tra l’altro con pochi prodotti e pochi passaggi. Si tratta di un makeup di facile realizzazione, che rende lo sguardo magnetico proprio come quello degli amici felini.

Il cat-eye makeup può essere sfoggiato sia tutti i giorni che in un’occasione speciale, ovviamente impreziosito nei colori e nei dettagli, per risultare ancora più intenso. Per realizzarne uno base servono pochi prodotti e con un po’ di manualità il risultato è di grande effetto, portabile anche nella quotidianità.

Soprattutto ora, che si ha l’obbligo di indossare la mascherina, può essere un’idea per portare il focus del makeup sugli occhi, messi ovviamente in risalto dal resto del viso coperto.

Come realizzare il cat-eye makeup

Il cat-eye makeup focalizza l’attenzione sull’occhio, allungandolo e dandogli profondità (come fosse quello di un felino). Può essere realizzato con l’ausilio del temutissimo eyeliner, ma anche in altri modi, per chi ha difficoltà ad usarlo. Ombretti e matite (anche colorate) possono rivelarsi un grande aiuto. E ovviamente, immancabile è il mascara, per allungare e dare volume alle ciglia, aprendo lo sguardo.

A tal proposito, il vantaggio di questo tipo di makeup è che può essere declinato sia in chiave soft, portabile di giorno, che in modo più marcato, magari per una festa, un evento speciale. Il tutto, in pochi passaggi.

Per le meno pratiche, è sufficiente utilizzare una matita nera da sfumatura, da applicare all’esterno dell’occhio per la “codina” e poi da sfumare, appunto, verso l’esterno. La tridimensionalità viene data dall’utilizzo di ombretto nero, anche questo sapientemente calibrato e sfumato concentrandosi sulla parte esterna dell’occhio. Sul resto della palpebra, meglio optare per un ombretto nude, di colore neutro: l’utilizzo di un primer ne permette una durata maggiore.

cat eye makeup

Per un look più sbarazzino, sì a matite colorate, da sfumare e da applicare anche nella rima interna dell’occhio. In questo caso meglio abbinare una “codina” più corta, per non appesantire lo sguardo.

La “codina” può essere ovviamente realizzata anche con un eyeliner, che dà un effetto più grafico, soprattutto se applicato lungo tutta la rima ciliare. Ne esistono di vari tipo: quello con pennellino consente di realizzare una riga molto sottile, quello con punta in feltro consente di realizzare una riga più spessa e marcata (ed ha il vantaggio di essere più facile da controllare con la mano), mentre quello in gel consente maggiore precisione. Dipende dalla propria manualità e dall’effetto “allungato” che si vuole ottenere. L’eyeliner è senza dubbio il must have di star come Adele e Ariana Grande, che sfoggiano sempre cat-eye precisi e di grande effetto.

Ci si può aiutare applicando, per queste operazioni, utilizzando un pezzetto di scotch da applicare appena sotto l’occhio. In questo modo si avrà una linea guida da seguire per la sfumatura e per la codina e si eviteranno sbavature o caduta di polveri sul viso.

Per valorizzare un cat-eye si può puntare su dei glitter, su un ombretto shimmer (o addirittura fluo) da applicare sulla palpebra mobile; oppure sulle ciglia finte, che rendono il look ancora più strong.

 

 

Articoli correlati

Les Eaux Exuberantes, la nuova collezione di Eau de Toilette fresche e leggere di Blumarine

Redazione

Estetista Cinica apre oggi a Roma il primo beauty store VeraLab

Laura Saltari

Tea tree oil, l’olio dei miracoli: i suoi benefici per la pelle e i capelli

Redazione Beauty

Lascia un commento