Wondernet Magazine
Cinema EVENTI

Cinema da Casa e Fondazione Cinema per Roma festeggiano il Natale di Roma con Sabrina Ferilli

Questa sera la finestra di Cinema da casa, il flashmob cinematografico promosso da Alice nella città, proietterà le sequenze di alcuni celebri film girati nella Capitale. Ospite d’eccezione Sabrina Ferilli.

Cinema da Casa, il flash mob cinematografico promosso da Alice nella città, in occasione del 21 aprile festeggerà con Fondazione Cinema per Roma City Fest il Natale di Roma proiettando, sulle facciate dei palazzi, alcune note sequenze di film girate nella Capitale.

Ospite d’eccezione della serata sarà l’attrice Sabrina Ferilli che commenterà in diretta scene tratte da opere come La grande bellezza di Paolo Sorrentino, La dolce vita di Federico Fellini, Sacro GRA di Gianfranco Rosi e Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti  

I film in programma

Alle ore 22, sui canali social di Alice nella Città e @romacityfest, Sabrina Ferilli, una delle attrici italiane più amate e premiate, personaggio simbolo della città, affiancata da Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, e dal curatore Mario Sesti, commenterà in diretta le scene più belle e le inquadrature più suggestive tratte da celebri opere del cinema italiano. Fra queste, La grande bellezza di Paolo Sorrentino, che l’ha vista protagonista nel ruolo di Ramona.

Tra i film in programma per l’evento organizzato da Cinema da Casa e Roma City Fest, La dolce vita di Federico Fellini. Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini. Io la conoscevo bene di Antonio Pietrangeli. Caterina va in città di Paolo Virzì. Sacro GRA di Gianfranco Rosi. Ecce bombo e Caro diario di Nanni Moretti. Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek. Ladri di biciclette di Vittorio De Sica. Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti. L’eclissi di Michelangelo Antonioni. L’ultimo bacio di Gabriele Muccino. Un sacco bello di Carlo Verdone. C’eravamo tanto amati e Una giornata particolare di Ettore Scola. Un maledetto imbroglio di Pietro Germi. I soliti ignoti di Mario Monicelli. Estate romana di Matteo Garrone e Bangla di Phaim Bhuiyan.

 «La Grande Bellezza della città del cinema che vogliamo raccontare nel giorno del suo compleanno»

«Con Fondazione Cinema per Roma, sui muri di Alice nella città, un viaggio tra piazze e quartieri, vicoli e monumenti. La Roma del Tevere e quella di Fontana di Trevi, la città delle terrazze e quella delle periferie pasoliniane, i palazzi borghesi e le borgate. Ricchi e poveracci, Roma da girare in Vespa, ieri con Nanni Moretti e oggi con Bangla. E ancora la Roma di Fellini e di Scola, di Muccino e Ferzan Ozpetek, ieri di Sordi e oggi di Verdone. Come si dice ne Il sorpasso, fiorentini o genovesi, ognuno, quando va in un posto resta quello che è, ‘a Roma invece, dopo tre giorni si diventa tutti romani’. E anche questa è la Grande Bellezza della città del cinema che vogliamo raccontare nel giorno del suo compleanno», ha spiegato Laura Delli Colli.

«Sarà una sorprendente compilation di scene, inquadrature, personaggi, scorci e spazi tratti da film ambientati a Roma – ovvero una delle città, insieme a New York e Parigi, più filmate della storia del cinema – oltre che protagonista, da millenni, di uno dei film più lunghi che una metropoli abbia mai vissuto: la sua storia», ha detto Mario Sesti.

Per partecipare a #Cinema da casa basta proiettare alle ore 22 dalla propria finestra le sequenze dei film più amate oppure seguire le pagine Facebook, IG e il canale YouTube di Alice nella città alla stessa ora, in diretta tutte le sere.

Articoli correlati

I fratelli D’Innocenzo in concorso a Venezia 78 con “America Latina”

Redazione

Chris Evans e Ryan Gosling insieme in “The Gray Man”, il nuovo film di Netflix

Riccardo Scamarcio, il red carpet de “Il ladro di giorni” alla Festa del Cinema di Roma

Laura Saltari

Lascia un commento