Wondernet Magazine
MODA NEWS

Morto a 41 anni Virgil Abloh, direttore artistico di Louis Vuitton e fondatore di Off-White

Il mondo della moda sotto choc: è morto Virgil Abloh, fondatore di Off-White e dal 2018 direttore artistico della collezione uomo di Louis Vuitton 

Il presidente di LVMH Bernard Arnault ha annunciato con immenso dolore la morte di Virgil Abloh. Dal 2018 Abloh era il direttore artistico della linea uomo di Louis Vuitton oltre che l’amministratore delegato di Off-White, che aveva fondato nel 2013. Il designer è stato stroncato da un tumore che «ha combattuto di nascosto per anni».

Morto Virgil Abloh 

Nato a Douala, in Cameroun nel 1980 e cresciuto vicino a Chicago, Virgil Abloh si era laureato in Ingegneria civile e poi aveva conseguito un master in Architettura all’Illinois Institute of Technology. Ma non era diventato architetto: nel 2009 er entrato nel mondo della moda internazionale con uno stage da Fendi, e lì aveva incontrato il rapper Kanye West. I due avevano iniziato una collaborazione artistica che aveva portato Virgil a fondare il brand di streetwear di lusso Off-White. Nel marzo del 2018 era stato nominato direttore artistico della linea Uomo di Louis Vuitton.

Virgil Abloh, morto a 41 anni il direttore creativo di Vuitton Uomo

Designer, artista, dee-jay e musicista: un creativo instancabile

Ma la creatività di Virgil Abloh non si esprimeva soltanto nella fashion industry. Si è occupato di arte, e aveva organizzato una mostra alla Gagosian Gallery di Londra insieme al celebre artista giapponese Takashi Murakami. Si era esibito come D.J. nei party e nei club più esclusivi del mondo, dal Coachella Festival al Terminal 5 di New York. Era amico e consulente creativo di Kanye West. Nel 2018 aveva inciso lui stesso un singolo dal titolo Orvnge. Insomma, un creativo a tutto tondo: “Non c’è più l’obbligo di fare un mestiere solo”,  dichiarava spesso nelle interviste. Nel corso degli anni Virgil Abloh ha collaborato con brand come Nike, Moncler, Jimmy Choo, Timberland. Due anni fa, dall’incontro fra la sua poliedricità espressiva ed il design democratico Ikea, era nata anche una collezione esclusiva per il colosso svedese.

Virgil Abloh, morto a 41 anni il direttore creativo di Vuitton Uomo

«Siamo sotto choc», ha dichiarato il presidente di LVMH Bernard Arnault. «Virgil non era solo un genio è un visionario ma era anche un uomo con una bella anima e di grande saggezza. La famiglia di LVMH si unisce a me in questo momento di grande dolore».

«Siamo devastati dal dover annunciare la morte di Virgil — devotissimo padre, marito, figlio, fratello, e amico», si legge nel comunicato di LVMH.

Virgil Abloh ha combattuto contro l’angiosarcoma — un tumore raro e aggressivo — per «due anni. Aveva scelto di condurre la sua battaglia in forma privata sin da quando ricevette la prima diagnosi, sopportando numerosi cicli di trattamenti mentre guidava istituzioni nel campo della moda, dell’are, della cultura. La sua etica del lavoro, la sua infinita curiosità, il suo ottimismo non sono mai venuti meno. A guidarlo erano la sua passione per la sua arte e la sua missione di aprire porte per altri, di spianare sentieri per una maggiore equità nell’arte e nel design. “Tutto quello che faccio, lo faccio per il me stesso 17enne”, diceva».

Articoli correlati

Chanel, a Tokyo la mostra itinerante “Mademoiselle Privé”. L’omaggio di Sofia Coppola [VIDEO]

Redazione Beauty

Da Dior a Chanel, le meraviglie nascoste di borghi e castelli italiani negli spot dell’Alta Moda

Valeria Torchio

Pringle of Scotland x H&M, la maglieria della tradizione rivisitata in chiave contemporanea

Laura Saltari

Lascia un commento