Wondernet Magazine
Tendenze moda

Tendenze 2021: salgono le Converse, le Crocs e l’homewear, scendono abiti da sera e i completi sartoriali

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Il 2020 ha radicalmente stravolto la vita e le abitudini di tutti, in tutti i settori. Questo capovolgimento ha cambiato le nostre priorità, il rapporto con la tecnologia, con la comunicazione, con l’economia, con l’arte, con il turismo. E naturalmente anche con la moda, che durante il lockdown si è orientata sempre più verso l’abbigliamento comodo e informale.

Anche la moda ha risentito della pandemia e del lockdown, era inevitabile. È cambiato il nostro modo di vestirci: in forte ascesa l’uso di leggings e loungewear, giù in picchiata gli abiti da sera e da cerimonia. La mascherina è diventata l’accessorio per eccellenza. Le piattaforme di e-commerce hanno sostituito i centri commerciali. E TikTok, dove si sono spostati tutti gli influencer, è diventato il social di riferimento per i brand.

Questa in sintesi l’analisi di Vanessa Friedman, che sulle pagine del New York Times afferma: “Se lo stile fosse un mercato azionario, questi sarebbero i titoli in salita o in discesa”, elencando i capi e gli stili che hanno segnato il 2020, e che sono destinati a perdurare anche nel 2021.

Le Crocs “scarpe ufficiali della quarantena”

«Se non avessimo trascorso quest’anno alla disperata ricerca di comfort e sicurezza, Crocs sarebbe tornata così forte?» Si domanda il NYT, che elegge gli zoccoli di gomma “scarpa ufficiale della quarantena”. Nel 2020 le sue entrate sono aumentate di oltre il 15% rispetto all’anno precedente. La calzatura più di moda durante il lockdown.

Le Crocs sono, un tempo considerate brutte o poco cool, sono decollate da quando il brand ha iniziato a collaborare con celebrità come Post Malone e Bad Bunny. In più, «Le Crocs sono funzionali e popolari tra le persone che trascorrono molte ore in piedi, a cominciare dagli operatori sanitari che hanno fatto affidamento su calzature come queste per superare lunghe giornate e notti in prima linea».

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Rihanna con le Crocs

Gli armadi, luoghi dimenticati

Da marzo 2020, quando è iniziato il lockdown, la cabina armadio è diventata quasi obsoleta. Dalle 10 varianti di tubino nero alle platform ad altri capi e accessori che prima ci sembravano indispensabili, tutto è diventato superfluo o addirittura inutile. Oramai, dice il New York Times, la tendenza è quella di uscire con lo stesso abbigliamento sia per portare fuori il cane che per una passeggiata in centro o per prendere un caffè al bar. 

In ascesa i Ray-Ban Aviators, grazie a Biden

Riportati in auge dal presidente eletto Joe Biden, che li ha mostrati in pubblico già in tempi non sospetti, i classici occhiali  da aviatore sono l’accessorio più cool del momento, e in forte ascesa. Biden non se ne separa mai, e ha fatto quasi dimenticare tutte le star che li hanno indossati prima di lui, da Tom Cruise a Tom Ford. Questa è una tendenza moda che non ha a che fare con il lockdown, ma si è affermata comunque nel 2020.

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Joe Biden con gli inseparabili Ray-Ban Aviators

Social e moda: sale TikTok, scende Facebook

TikTok ha raggiunto la cultura mainstream nel 2020, scalzando Facebook dal primo posto per diventare l’app più scaricata dell’anno. Da febbraio, quando Charli D’Amelio, una delle maggiori influencer di TikTok, si è seduta in prima fila alla sfilata di Prada, è nato il flirt tra TikTok e l’alta moda. Un esercito di brand, da Gucci a Balenciaga a Dior a Vuitton, sono sbarcati sul social. 

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Charli D’Amelio alla sfilata Prada FW20

A luglio TikTok ha trasmesso in live streaming la sua prima sfilata di moda, quella di Balmain e a settembre ha ospitato il #TikTokfashionmonth, durante il quale i brand hanno mostrato le loro ultime collezioni, rilasciato drop di prodotti e dato consigli di stile.

L’abito da sera, questo (ormai) sconosciuto

Gli abiti a sirena in taffetà o in tulle sono un ricordo. La pandemia ha messo fine ai tradizionali red carpet, ai mega-matrimoni sfarzosi, alle feste di compleanno e agli anniversari. Quello degli abiti da sera è il settore della moda che più ha sofferto a causa del lockdown.

Viva la comodità, e l’elastico in vita

Secondo Vanessa Friedman, il lockdown ha reso tutti noi sempre più consapevoli dell’importanza dei legami che ci uniscono, ma ci ha anche fatto rifiutare le cinture e qualsiasi altro indumento che ci “lega” fisicamente. I vestiti confortevoli sono al primo posto in fatto di scelte, dai leggings alle felpe. D’ora in poi, anche i tailleur eleganti o i vestiti con le paillettes dovranno avere l’elastico in vita.

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Elisabetta Canalis in tuta

Giù l’abbigliamento sartoriale maschile

Un altro comparto della moda che ha sofferto le conseguenze del lockdown, è quello dell’abbigliamento sartoriale da uomo. «Savile Row, la strada dell’abbigliamento maschile più famosa al mondo è rimasta senza ossigeno» si legge in un articolo di novembre 2020, pubblicato sempre dal New York Times. Un po’ a causa delle restrizioni nei viaggi (il 70 percento del fatturato dei sarti di Savile Row proveniva da visitatori stranieri), un po’ per la  mancanza di necessità di abiti eleganti per l’ufficio, i sarti londinesi si sono trovati soli con le loro cesoie e una domanda esistenziale: il Covid-19 ha interrotto per sempre la tradizione del “su misura”?

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Un completo sartoriale a Savile Row

Alcuni di loro stanno ora offrendo consulenze e allestimenti digitali, ma resta da vedere se i completi tagliati con maestria (anche per la Famiglia Reale) risorgeranno una volta finita l’emergenza.

In ascesa le Converse

In autunno, durante la campagna elettorale, Kamala Harris ha indossato in molte occasioni le sue Chuck Taylors All Stars. Elle l’ha soprannominata “la candidata Converse”. Queste sneaker sono un capo essenziale del guardaroba casual e basic come le T-shirt bianche o i jeans. Ma diventano speciali quando a indossarle è prima donna vice presidente di colore. Converse ha guadagnato con Kamala Harris un’improvvisa, enorme popolarità in tutto il mondo.

Come è cambiata la moda durante il lockdown
Kamala Harris e le sue Converse

Articoli correlati

Borse: le It bag del Natale 2020 sono micro, preziose e personalizzate

Valeria Torchio

Jumpsuit, i modelli per l’Estate 2021 da mettere nel guardaroba

Redazione Moda

I colori caldi dell’autunno 2020: tutte le nuance del marrone

Redazione Moda

Lascia un commento