Wondernet Magazine
Cinema

“Insane Love”: su Rai Cinema Channel la storia di un amore ossessivo ai tempi dei social 

“Insane Love”, su Rai Cinema Channel, è la storia di un amore ossessivo ai tempi dei social network. Nel cast gli attori Clara Alonso, Filippo Gattuso, Miriam Dalmazio, Diego Dominguez.

Una storia d’amore al limite della follia, causata dal disagio dei giovani d’oggi che si dividono tra la vita vera e la loro proiezione sui social network, in un drammatico distacco dalla realtà. Da oggi sul portale Rai Cinema Channel arriva il corto “Insane Love”, scritto e diretto da Eitan Pitigliani. Il regista è tornato dietro la macchina da presa dopo il successo di “Like a Butterfly” con protagonista la leggenda americana Ed Asner.

Nel cast troviamo gli attori Clara Alonso, Filippo Gattuso,  Miriam Dalmazio, Diego Dominguez, e l’étoile Davide Dato, primo Ballerino dell’Opera di Vienna.

 

Il cortometraggio è diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo per Paradise Pictures con Rai Cinema. La storia è un viaggio nell’anima, che si avvale delle coreografie di Anna Cuocolo (Premio Positano per l’Arte della Danza), della fotografia di Vladan Radovic (David di Donatello per “Anime Nere” di Francesco Munzi), del montaggio di Massimo Quaglia (Nastro d’Argento per “La migliore offerta” di Giuseppe Tornatore) e della colonna sonora originale del maestro Paolo Vivaldi (“Non Essere Cattivo”), al cui interno figura un additional licensed music del compositore premio Oscar Ryuichi Sakamoto.

Insane Love
Insane Love

Il regista Pitigliani ha raccontato così la sua opera: «Mi affascinava raccontare l’amore al tempo dei social, in un mondo in cui siamo sempre più connessi. Ma al contempo paradossalmente molto più distanti. Il tema è ancor più attuale durante questo periodo di lockdown. Sono partito dalla riflessione su quanto sia sempre più difficile oggi guardarsi davvero negli occhi e vedere l’anima dell’altro. Siamo spinti dal costante bisogno di costruire un’immagine perfetta di noi stessi a cui aggrapparci per non guadare in faccia la realtà, e sentirci meno soli. L’idea che volevo raffigurare era quella di un’anima che vive nell’altra, pur non sapendone nulla. E come da un semplice social, da “un incontro non incontro”, possa nascere un sentimento così forte come l’amore. »

 

Articoli correlati

Sergio Castellitto candidato agli Oscar canadesi per l’interpretazione in “Mafia Inc”

Gli Infedeli: dal 15 luglio Mastandrea, Scamarcio e Laura Chiatti nel nuovo film su Netflix

Redazione

Harrison Ford torna a interpretare Indiana Jones: «Sarà divertente, non vedo l’ora»

Laura Saltari

Lascia un commento