Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Max von Sydow: addio all’attore preferito di Ingmar Bergman

È morto a 90 anni l’attore svedese Max von Sydow, protagonista in un centinaio di film e programmi tv. Nella sua lunga carriera, ha ricevuto due nomination al Premio Oscar. I più giovani lo conoscono per il ruolo del Corvo a tre occhi nella serie televisiva “Game of Thrones”.

Max von Sydow, il cui vero nome di battesimo era nato a Lund, in Svezia, nel 1929, in una famiglia benestante. Il padre era un professore all’Università di Lund. La madre, la baronessa Maria Margareta Rappe, era una maestra. Da ragazzo Ha studiato al Royal Theater Dramatic di Stoccolma. Prima di debuttare come attore, Max von Sydow è stato impiegato in un teatro. Ha iniziato poi a recitare nei teatri di Skåne e di Malmö, dove ha incontrato il suo mentore Ingmar Bergman, recitando in opere come Il Misantropo e  Faust. Nel 1958 è stato insignito del premio Thaliapriset.

Il suo esordio cinematografico risale al 1957 con “Il settimo sigillo” di Ingmar Bergman. Max Von Sydow interpreta un cavaliere crociato impegnato in una fatale partita a scacchi con la Morte. Amatissimo da Ingmar Bergman, è stato diretto dal maestro svedese in ben 14 pellicole. Nel 1973 ha interpretato Padre Lankester Merrin ne “L’Esorcista”.Due anni dopo, è stato Joubert l’assassino ne “I tre giorno del Condor”. Ha dato il volto a Ming in “Flash Gordon”, è stato il cattivo Ernst Stavro Blofeld nel film di James Bond “Never Say Never Again” del 1983.

Max von Sydow nel ruolo di Padre Lankester Merrin ne “L’Esorcista”

Con “Pelle alla conquista del mondo”, film drammatico del 1987 diretto da Bille August, ha ricevuto la sua prima nomination al premio Oscar.  Max Von Sydow ha recitato in moltissimi film internazionali tra i quali ricordiamo “Awakenings” del 1990, dove ha interpretato il dottor Peter Ingham. “Minority Report” del 2002, e “Robin Hood” del 2010. 

Max von Sydow in “Game of Thrones”

In Italia ha lavorato con Rosi, Zurlini e Dario Argento

Nle 2012 con “Molto forte, incredibilmente vicino” ha guadagnato la sua seconda nomination Academy Award. Nel 2015 è stato lor San Tekka in “Star Wars: Il risveglio della Forza”. Nel 2016, Sydow si è unito al cast della serie televisiva “Game of Thrones” della HBO, interpretando il ruolo del Corvo a tre occhi,  per il quale ha ricevuto una nomination al Primetime Emmy Award.

In Italia restano memorabili le sue apparizioni sotto la regia di Francesco Rosi in “Cadaveri eccellenti” e di Valerio Zurlini ne “Il deserto dei Tartari”, entrambi girati nel 1976. Suggestivo il suo special guest nel film di Dario Argento “Non ho sonno” del 2001, in cui interpreta un detective ormai in pensione che risolverà a distanza di molti anni un caso fino ad allora apparentemente chiuso.

Von Sydow è stato sposato con l’attrice Christina Olin dal 1951 al 1979 ed ha avuto due figli: Clas S., attore, e Henrik, produttore cinematografico). Nel 1997 si è sposato in Provenza con la produttrice francese Catherine Brelet ed ha avuto altri due figli: Cedric e Yvan. In seguito al secondo matrimonio, l’attore ha ottenuto la cittadinanza francese e viveva a Parigi.

Articoli correlati

Federica Pellegrini: medaglia d’oro anche per l’outfit

Laura Saltari

Gloria Gaynor lancia #iwillsurvivechallenge per esortare le persone a lavarsi le mani

Redazione

Sfera Ebbasta protagonista della campagna italiana di Adidas Originals che celebra i 50 anni delle Superstar

Redazione

Lascia un commento