Wondernet Magazine
Televisione

SuperQuark+, dal 22 dicembre Piero Angela approda su RaiPlay: “A 91 anni mi sento giovanissimo tra i giovani”

In origine, nel 1981, era solo Quark. Poi, nel 1995, è diventato SuperQuark. E ora, con l’approdo sulla piattaforma digitale RaiPlay disponibile su pc smartphone, tablet e smart tv, la trasmissione, ideata e condotta da quasi quattro decenni da Piero Angela, diventa SuperQuark+

La prima puntata di SuperQuark+ debutterà su RaiPlay domenica 22 dicembre, nel giorno del 91mo compleanno dello straordinario Piero Angela, nato a Torino nel 1928. A circa 38 anni dalla prima puntata di Quark, il programma approda sulla piattaforma digitale RaiPlay, a cui si può accedere gratuitamente dal sito e scaricando l’app.

Un viaggio nella scienza lungo quasi quarant’anni

Quark nasce il 18 marzo 1981 come rubrica scientifica in onda in seconda serata su RaiUno. Il titolo viene dalla fisica: le particelle subnucleari chiamate quarks, infatti, sarebbero i più piccoli mattoni della materia. Non a caso la filosofia del programma è andare in fondo alle cose, scoprendo dettagli nascosti e curiosi. 

A far entrare gli spettatori nell’atmosfera sono le inconfondibili note dell’Aria sulla quarta corda di Johann Sebastian Bach nell’arrangiamento di Franco Talò.  Dal format classico, della durata di 40 minuti, nascono parecchie trasmissioni: “Il mondo di Quark”, “Quark economia”, “Quark Europa”, “Quark in pillole”. Le puntate speciali sui dinosauri, quelle di “Viaggio nel cosmo” e de “La Macchina meravigliosa”, dedicata al corpo umano, sono vendute in 40 Paesi e tradotte in diverse lingue. 

Nel gennaio 1995 si passa a “SuperQuark”, con una durata più lunga (120 minuti) e collocazione in prima serata. La sigla, sempre sulle note di Bach, è reinterpretata da The Swingle Singers. Le puntate trasmesse sono oltre 300: la più recente è andata in onda lo scorso 27 agosto. 

Le serate di “SuperQuark” si dividono in due parti. La prima, di circa 40 minuti, ospita un documentario naturalistico, che veniva spesso seguito da un commento dell’etologo Danilo Mainardi. La seconda parte è invece composta da brevi servizi di approfondimento, con le rubriche storiche ed archeologiche affidate ad Alberto Angela. Particolarmente apprezzate le strisce animate di Bruno Bozzetto e la rubrica “Scienza in cucina” con il professor Carlo Cannella.

Le novità di Superquark+

Il format di Superquark+ sarà innovativo, breve e veloce, adeguato al linguaggio delle piattaforme digitali, ma che conserverà il rigore e la chiarezza della tradizione televisiva. Le 10 puntate monografiche di 15 minuti dedicate ad argomenti di grande interesse. Un formato breve e compatto, che va incontro al modo di informarsi attuale e delle nuove generazioni in particolare. Ogni puntata esplorerà un tema attraverso interventi e servizi filmati che toccheranno aspetti diversi, con piccoli approfondimenti sintetici ed essenziali. Questi i titoli delle 10 puntate: Vita extraterrestre, L’amore, Le diete, Lo sport, La vista, Il freddo, L’acqua, La memoria, Il gioco e Il sonno.

Chi sono i 5 giovani scienziati che affiancheranno Piero Angela in SuperQuark+

Piero Angela sarà affiancato da cinque giovani divulgatori: Davide Coero Borga 38 anni, laureato in Filosofia della Scienza. Collabora con l’Istituto nazionale di astrofisica, è autore di libri e programmi televisivi di scienza. Curerà le puntate Il Freddo e Lo Sport. Giuliana Galati 29 anni, dottore di ricerca e ricercatrice in Fisica delle particelle e astroparticelle. È autrice di conferenze scientifiche ed è tra i fondatori e gli autori del podcast Scientificast. A lei sono affidate le puntate Il Sonno e Il Gioco. Luca Perri 33 anni, dottorando in Astrofisica all’Università dell’Insubria Autore di conferenze, podcast, laboratori, programmi tv e libri di divulgazione scientifica (“La pazza scienza”, “Errori galattici”, “Astrobufale” e “Partenze a Razzo2). Si occuperà delle puntate Le Diete e La Vista. Edwige Pezzulli 31 anni, dottore di ricerca in astrofisica. Autrice di laboratori, conferenze e libri di divulgazione, mediatrice scientifica.
Ha vinto il premio GiovedíScienza per giovani ricercatori. Curerà le puntate La Vita extraterrestre e La Memoria. Infine Ruggero Rollini, il più giovane dei cinque. Ha 23 anni, vive a Trieste, è laureato in Chimica.
Youtuber, autore di workshop e conferenze scientifiche. Ha cominciato a raccontare la chimica attraverso un canale YouTube fin dal primo anno dell’università, legando la sua passione per la scienza a quella per la creazione di contenuti video. Sul suo canale spiega con semplicità le prospettive sull’auto a idrogeno, le differenze chimiche tra caffeina e teina, il funzionamento della moka e della pentola a pressione. A lui sono affidate le puntate L’Amore e L’Acqua.

 

 

 

Articoli correlati

Grande Fratello VIP: tra i concorrenti anche Elisabetta Gregoraci, il figlio della Parietti e il fidanzato della Ventura

Redazione

Ilary Blasi da marzo condurrà de l’Isola dei Famosi: tanti concorrenti e un inviato a sorpresa

Ileana Cirulli

Sanremo 2020, stasera le cover e i duetti: ecco le canzoni, e con chi le canteranno i big in gara

Redazione

Lascia un commento