Wondernet Magazine
MODA

Gucci Pin, un nuovo concetto di temporary store digitale, interattivo e social

La Maison Gucci ha inaugurato ieri a Hong Kong il primo temporary shop Gucci Pin, che prende il nome dalle puntine segnaposto delle cartine interattive digitali

Non chiamateli pop up o temporary store. Dietro l’idea dei Gucci Pin della Maison diretta da Alessandro Michele c’è molto di più. Un nuovo concetto di store che offre ai visitatori un’esperienza digitale interattiva, grazie alle nuove tecnologie di realtà aumentata previste per alcuni di questi negozi che apriranno nel 2020.

Ciascun Gucci Pin sarà visibile su Google maps, e sarà interattivo. I clienti, oltre alle esperienze in realtà aumentata, potranno infatti acquistare giocando con le varie piattaforme digitali, e divertirsi con filtri speciali accessibili via app e studiati per Snapchat e Instagram,

I Gucci Pin saranno dislocati in grandi città come Parigi e Seoul, e ogni store avrà un nome che rispecchierà l’offerta proposta al suo interno. Nel primo, aperto ad Hong King, il tema è il Gift Giving 2019, che celebra il famoso motivo Flora abbinandolo alla gamma Ophidia, una delle iconiche borse della Maison, contraddistinta dal motivo GG. I prossimi opening avverranno in Giappone, Corea, Stati Uniti e a Parigi.

Gucci Pin
La tracolla Gucci Ophidia

 

Gucci Pin
Lo zaino Gucci Ophidia

 

A partire dal 2020 il progetto Gucci Pin sarà incentrato sulla celebrazione dell’anno del Topo secondo il calendario cinese. Per questo, la Maison proporrà la collezione Mickey Mouse, il leggendario personaggio Disney, che sarà stampato su una collezione di capi ready-to-wear, scarpe e accessori.

 

 

Articoli correlati

Brioni, brand protagonista della prima sfilata uomo della storia, festeggia a Pitti i suoi 75 anni

Redazione

Manolo Blahnik acquisisce il calzaturificio italiano Re

Laura Saltari

Mes Demoiselles Paris: la collezione Autunno/Inverno 2019/20 [FOTOGALLERY]

Clara Mancini

Lascia un commento