Wondernet Magazine
LIFESTYLE Viaggi

Turismo green, la vacanza su due ruote è sempre più di tendenza

Sempre più italiani scelgono il turismo green, ecologico e a basso impatto ambientale. Muoversi in bicicletta permette di scoprire angoli poco noti eppure incantevoli, spesso visitabili solo su due ruote

Colline e montagne, distese pianeggianti segnate da fiumi e laghi, piccoli borghi, che si affacciano su paesaggi unici. Il nostro territorio nasconde dei percorsi di una bellezza unica, molti dei quali sono esplorabili soltanto in bicicletta. Gli italiani stanno riscoprendo il turismo green, ed il cicloturismo è una  tendenza molto in crescita. Le piste ciclabili sono sempre più numerose, a volte però non si conosce la loro esistenza. Valorizzare e far conoscere le vie verdi per renderle patrimonio di tutti è l’obiettivo della manifestazione Italian Green Award.

Al via la quinta edizione dell’Oscar della migliore via verde italiana

È stata presentata a Milano la 5a edizione di Igraw, Italian Green Road Award. Il premio, ideato da Ludovica Casellati, direttrice della rivista on line Viagginbici.com, ha l’obiettivo di mettere in luce i migliori percorsi e i territori che sono riusciti a valorizzare al meglio le vie verdi, con servizi in grado di consentire lo sviluppo del cicloturismo. Far conosce le realtà virtuose e spesso poco conosciute aiuta ad incrementare un turismo più sostenibile.

Un evento che promuove il turismo green e valorizza il territorio

“L’Italian Green Road Award  è nato con l’idea di far conoscere i territori che hanno investito in infrastrutture verdi, diventando un esempio da seguire”, ha spiegato Ludovica Casellati. Dare vita alle vie verdi significa incentivare il cicloturismo. Promuovere un turismo green porterà allo sviluppo del territorio e dei piccoli borghi storici che le vie verdi attraversano. I giovani inoltre possono impegnarsi in progetti nuovi e spesso vincenti, come le guide cicloturistiche specializzate o ciclofficine, bike café, strutture bikefriendly o agribike”.

Il percorso vincitore saràpremiato a Cosmobike, la fiera della bicicletta che si terrà il 15 e 16 febbraio 2020 alla Fiera di Verona. Il premio si allinea perfettamente con la filosofia della manifestazione Cosmobike, un format che mette al centro la passione, gli interessi e le esigenze del ciclista, ma guarda anche al futuro del settore, dalla sostenibilità ambientale ai nuovi concetti di mobilità urbana e ricerca tecnologica.

Le Green Road italiane vincitrici delle precedenti edizioni di Igraw

La scorsa edizione il primo premio assoluto è stato attribuito alla Ciclovia del fiume Oglio. Un percorso di oltre 280 chilometri che si snoda tra le province di Brescia, Bergamo, Cremona e Mantova con caratteristiche molto particolari. La giuria l’ha ritenuto un esempio virtuoso, perché alla portata di tutti in quanto protetto, tenuto in buone condizioni e in più permette di attraversare la Lombardia partendo dalle montagne fino alla pianura. Le strade vincitrici delle edizioni precedenti sono la Spoleto Norcia, che si snoda sul suggestivo tracciato della ex ferrovia che collega le due cittadine dell’Umbria. Ha vinto un Award anche la famosa Alpe Adria, la ciclovia italo-austriaca che collega Salisburgo, Villach, Tarvisio, Udine e Grado, unendo la ciclabile con il mare Adriatico. Primo premio anche per la Cortina Venezia, che partendo dalla perla delle Dolomiti e passando per Treviso e il Montello, sfocia sul mare a Jesolo, regalando al ciclista a un’esperienza unica.

Articoli correlati

“Distantanee”, il tempo sospeso del Covid prende vita nelle foto di Gaia Menchicchi

Giusy Dente

Abiti couture a noleggio: la nuova tendenza per indossare abiti da sogno a un prezzo accessibile

Anna Chiara Delle Donne

Smart working: come la tecnologia sta modificando il mondo del lavoro

Redazione

Lascia un commento