Wondernet Magazine
Cura dei capelli

Capelli stressati dopo le vacanze al mare? Ecco come correre ai ripari

Capelli stressati dopo il mare? Ecco i rimedi
Vitamina B5 per proteggere i capelli, hair gloss per preservare la tinta, balsamo senza risciacquo per scongiurare l’effetto crespo: ecco come far fronte agli effetti indesiderati di salsedine e raggi solari.

Durante il periodo estivo, i capelli sono sottoposti a un forte stress. Prendersene cura nel modo giusto è cruciale per scongiurare l’effetto paglia e altri “beauty drama”.

Ecco qualche consiglio per fronteggiare gli effetti indesiderati di raggi solari e salsedine sulla chioma ed evitare così di “mettersi le mani nei capelli” al rientro dalle vacanze.

Maschere ristrutturanti e olio di cocco per i capelli fragili

In estate i capelli fragili partono svantaggiati quando devono affrontare gli agenti atmosferici, che ne minacciano la già scarsa idratazione ed elasticità. Per schivare l’effetto paglia si raccomanda di nebulizzare su tutta la chioma uno spray con filtri UVA/UVB a base di oli essenziali ed estratti vegetali, dagli ingredienti nutrienti e antiossidanti.

Dove trovarlo

Dopo la spiaggia, per non danneggiare il film idrolipidico, è bene optare per uno shampoo ristrutturante. In ogni caso, è bene  limitarne le applicazioni sia in termini di frequenza, sia di quantità: una noce di prodotto è più che sufficiente.

Dove trovarlo

Un vero toccasana per i capelli dopo lo stress dell’esposizione al sole è l’olio di cocco. Va lasciato in posa almeno 10/15 minuti sulle lunghezze umide,  poi risciacquato.  Preziose alleate delle chiome più fragili sono anche le maschere rinforzanti Perché siano davvero efficaci, devono essere applicate sui capelli già tamponati, affinché non vengano “diluite” dall’acqua in eccesso.

Dove trovarlo

 

Capelli stressati dopo il mare? Ecco i rimedi

 

Capelli grassi: no al balsamo, sì a maschere a base di argilla o menta

L’estate nasconde delle insidie anche per i capelli grassi, che in questa stagione tendono a produrre sebo in quantità ancora maggiori del solito. Oltre a controllare l’alimentazione, mangiando sano ed evitando gli alcolici, è consigliabile lavare la chioma con acqua tiepida anziché calda e shampoo sebo-regolatori. Quando si tratta di capelli grassi, less is more: meglio non esagerare con il balsamo né con i prodotti per lo styling, come gel o cera. Non eccedere neanche con l’utilizzo di phon e piastre.

Via libera, invece, alle maschere che, come quelle a base di argilla o menta, favoriscono l’assorbimento del sebo in eccesso.

Dove trovarlo

Capelli stressati dopo il mare? Ecco i rimedi

B5: cute sensibile colpita e affondata

Nel periodo estivo anche per la cute sensibile non mancano i grattacapi, in tutti i sensi. Per alleviare la sensazione di prurito, che spesso in estate risulta più intensa o frequente, è consigliabile scegliere per il proprio cuoio capelluto solo prodotti delicati e lenitivi, meglio se a base di vitamina B5. Questa, infatti, non solo previene l’invecchiamento cutaneo, ma svolge anche una funzione protettiva nei confronti dei capelli, favorendone persino la ricrescita: dal momento che tende a diminuire con l’aumento delle temperature, meglio quindi correre ai ripari. Oltre a limitare l’utilizzo del phon e i lavaggi troppo frequenti, si consiglia di praticare dei massaggi alla testa: i movimenti circolari e la leggera pressione esercitata sul cuoio capelluto non solo stimoleranno la circolazione, ma regaleranno anche un’impareggiabile sensazione di relax.

Dove trovarlo

 

 

Articoli correlati

Il kiwi, un frutto buono e salutare, è anche un prezioso alleato per la cura dei capelli

Valeria Torchio

Capelli, i migliori trattamenti per proteggerli da sole e salsedine

Redazione Beauty

Capelli, gli integratori  per restituire alla chioma forza e salute prima dell’estate

Redazione Beauty

Lascia un commento