Wondernet Magazine
LIFESTYLE

“The Unbreakable”: atleti olimpici e paralimpici italiani testimonial della campagna Toyota

Atleti e sportivi sanno benissimo cosa voglia dire superare ostacoli quotidianamente. Hanno ogni giorno un passo da compiere, per muoversi in una direzione che sanno li metterà sempre più a dura prova. Devono migliorarsi costantemente, devono superare sfide contro il tempo, sfide contro i propri “limiti”, sfide contro un avversario, sfide contro sé stessi.

Nello sport, così come nella vita, servono determinazione, coraggio, disciplina: tutte doti che questo particolare momento storico sta chiedendo a tutti noi. Ci è stato messo davanti qualcosa di insolito, a cui non eravamo preparati né abituati, ci sono stati chiesti sacrifici e sforzi, per poter raggiungere un obiettivo comune e salvaguardare il bene di tutti. Ora più che mai dobbiamo essere indistruttibili. e proprio The Unbreakable si chiama la campagna lanciata da Toyota.

I testimonial sono persone speciali che hanno superato sfide apparentemente impossibili nelle loro vite. Hanno realizzato questo toccante video per lanciare agli italiani un messaggio di speranza e forza.

Gli indistruttibili dello sport dicono #ripartiremoinsieme

Protagonisti della campagna The Unbreakable lanciata dal gruppo giapponese sono sette atleti olimpici e paralimpici italiani. Questi rappresentanti del Toyota Team sono: Bebe Vio, Ivan Zaytsev, Simona Quadarella, Andrea Pusateri, Vanessa Ferrari, Ivan Federico, Gabriele Detti.

Tutti loro hanno dovuto rinunciare a qualcosa di molto importante, che aspettavano e per cui stavano duramente lavorando da tempo: le Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. Entrambe, così come tutte le altre competizioni sportive, sono state rimandate.

Sulle note della Turandot di Giacomo Puccini, gli atleti trasmettono il loro messaggio di perseveranza e di fiducia, attraverso le parole e non solo. Visivamente il concetto è reso dall’arte giapponese del Kintsugi. Un vaso a forma di goccia viene rotto e poi ricomposto, usando filamenti d’oro per unire i cocci e far combaciare di nuovo le fratture. Il vaso torna ad essere un pezzo unitario, certo diverso da quello precedente, ma unico, dunque ancora più prezioso.

Metaforicamente si vuole dire che nella vita le cose cambiano, ci sono momenti che possono abbatterci e “spezzarci”, ma sono momenti che con forza di volontà e determinazione si possono superare, tornando migliori di prima.

“Nessuno si fermerebbe mai a metà gara”, dice il dieci volte campione d’Italia di paraciclismo Andrea Pusateri. A quattro anni cade su un binario alla stazione di Monza. Sua madre sacrifica la propria vita per salvare la sua, però Andrea perde la gamba destra. Anni dopo è nella Nazionale e oggi, nonostante un altro incidente lo abbia messo a dura prova tenendolo in coma farmacologico per sette giorni, vanta tantissime vittorie nella sua specialità.

Quando la vita di ogni giorno cambia, noi possiamo cambiare con lei e prepararci a rinascere più preziosi e più forti“, gli fa eco la voce narrante a chiusura del video.

Articoli correlati

VinoKilo, dalla Germania il nuovo concept per uno shopping vintage ed eco-friendly

Redazione

Colazione sempre più social, 1 milione di giovani la condivide online: come realizzare lo scatto perfetto in 6 mosse

Redazione

Le celebrities italiane contro il body shaming: la battaglia di Alessia Marcuzzi, Giulia De Lellis e Aurora Ramazzotti

Redazione Moda

Lascia un commento