Wondernet Magazine
NEWS

Harvey Weinstein giudicato colpevole, rischia fino a 25 anni di carcere

Harvey Weinstein, produttore cinematografico hollywoodiano, è stato giudicato colpevole del reato di stupro dal Tribunale della città di New York.

L’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein è stato giudicato colpevole per due capi di imputazione dalla corte della città di New York City. Una giuria, composta da sette uomini e cinque donne, ha emesso il verdetto dopo due anni dall’invio del processo.

Dopo i reportage pubblicati sul New York Times e The New Yorker,in cui Harvey Weinstein veniva accusato da numerose donne di essere state abusate nel corso degli anni, ora è arrivato il verdetto. L’uomo è stato giudicato colpevole per due capi di imputazione e non colpevole per altri tre.

I verdetti di cui è colpevole sono per per atto sessuale criminale di primo grado e stupro di terzo grado, mentre per il capo d’accusa più grave, ossia aggressione sessuale predatoria, è stato giudicato non colpevole. Proprio per quest’ultimo capo d’accusa il 67enne rischiava una condanna all’ergastolo.

Rischia dai 5 ai 25 anni di carcere

Harvey Weinstein ha sempre negato tutte le accuse e ora, per il capo d’accusa più grave che riguarda la vittima Miriam Haley, rischia dai 5 ai 25 anni di carcere, mentre per lo stupro di terzo grado commesso sulla vittima Jessica Mann, può scontare fino a a quattro anni di liberta’ condizionata.

Il caso Harvey Weinstein sconvolse il mondo di Hollywood nel 2017, quando delle inchieste giornalistiche portarono a galla decine di casi di molestie sessuali. Molestie subite sia da parte di donne sia dello spettacolo che da addette ai lavori. Tra le più famose spiccano le testimonianze delle attrici Rose McGowanAshley Judd.

Fu proprio il caso Weinstein a dare vita al movimento #metoo in difesa delle donne vittime di violenza. Al movimento aderirono tantissimi volti del cinema internazionale. Il coraggio di queste donne diede il via a una serie di denuncia nei confronti di altri operatori del cinema, colpevoli di violenze e abusi.

Articoli correlati

Tokyo 2020, Vito Dell’Aquila conquista la prima medaglia d’oro per l’Italia

Gaia Corrado

Coronavirus, sbarcati gli ultimi passeggeri della Diamond Princess: scende anche il capitano eroe Gennaro Arma 

Laura Saltari

Ritrovato il corpo di Naya Rivera: l’attrice di Glee è annegata nel lago

Redazione

Lascia un commento