Wondernet Magazine
NEWS

Lutto nel mondo della Moda: si è spento a Parigi all’età di 86 anni lo stilista francese Emanuel Ungaro

Si è spento ieri a Parigi Emanuel Ungaro, stilista di fama mondiale. Era nato in Francia, ma aveva origini  italiane: suo padre era un sarto pugliese, di Francavilla Fontana, emigrato a Parigi durante il fascismo

Nato ad Aix-en-Provence il 13 febbraio 1933, sin da bambino, Emanuel Ungaro ha iniziato ad imparare il mestiere di sarto dal padre. Poi si è trasferito a Barcellona, dove ha iniziato a lavorare con Christobal Balenciaga, dal quale ha appreso i segreti del taglio sartoriale. Balenciaga è rimasto per sempre uno dei punti di riferimenti stilistici di Monsieur Ungaro, come tutti usavano chiamarlo. Dopo sei anni nella maison spagnola, Ungaro fa rientro in Francia ed inizia una collaborazione con Courrèges. Nel 1965 crea la propria griffe, e nel 1968 apre il suo atelier in Rue Montaigne a Parigi, e fa sfilare la sua prima collezione. Si afferma nel giro di pochi anni, fino a diventare lo stilista di riferimento di tante celebrità come Jacqueline Kennedy, Isabelle Adjani, Lauren Bacall, Catherine Deneuve, Carolina di Monaco, Ira Furstenberg e le Rothschild. La sua musa era l’attrice Ainouk Aimeè della quale fu per anni fu molto innamorato. 

L’amore della vita di Monsieur Ungaro è stata Laura Bernabei (figlia del direttore generale della Rai Ettore), che ha sposato nel 1988 e che gli ha dato la figlia chiamata Cosima come il padre, il sarto di origine pugliese Cosimo Ungaro. Negli anni Ottanta, Ungaro era uno dei cinque grandi nomi dell’Alta Moda parigina. Uomo di grandissima cultura, lavorava in camice bianco, e per questo era soprannominato il “chirurgo dell’eleganza”. Disegnando ascoltava brani d’Opera e di musica classica che ha sempre amato. «Il mio sogno è  fare abiti con gli stessi ritmi e le stesse armonie dei quartetti d’archi di Beethoven».

Il tratto distintivo della creatività di Ungaro era la mescolanza di stampe, di sfumature luminose, e il drappeggio degli abiti. 

Nel 1996 l’azienda di Ungaro è acquistata dal gruppo Ferragamo. Da quel momento, Ungaro si è ritirato dalla gestione dell’azienda. Ha lasciato il mondo della moda parigina il 26 maggio 2004 dopo oltre 35 anni di collezioni, anche se dal 2012, l’azienda italiana Aeffe ha ripreso la produzione e la distribuzione dei prodotti con la griffe Ungaro.

I funerali di Emanuel Ungaro si terranno domani mattina a Parigi.

Articoli correlati

Presidenziali USA 2020: nella notte tra martedì 3 mercoledì 4 marzo la maratona di SkyTG24

Redazione

Coronavirus: i diritti dei consumatori in caso di cancellazione di voli o pacchetti turistici per la Cina

Redazione

Coronavirus, Ferragosto in sicurezza: le nuove regole in vigore da oggi al 7 settembre per limitare i contagi

Redazione

Lascia un commento