Wondernet Magazine
Cinema

Festa della donna: la storia e dieci film e documentari da guardare per l’occasione

Festa della donna storia e 10 produzioni da vedere
Oggi si celebra la Giornata internazionale della donna, caratterizzata da una lunga storia. Una ricorrenza da passare, oggi, con dieci significative produzioni, dedicate all’empowerment femminile.

Una lunga storia ha portato all’istituzione della Festa della donna, che si celebra oggi 8 marzo. Una ricorrenza che si tinge di giallo, ed è nata tra varie leggende. Un’occasione per celebrare l’empowerment femminile, spesso oppresso da una società che – attraverso i secoli – ha riservato poca attenzione alle donne. Un insieme di principi e valori di cui, nel corso degli anni, si sono fatte paladine varie figure femminili e che, ad oggi, ricordiamo attraverso dieci produzioni da non perdere.

Festa della donna, tra storia e leggenda

Le origini della Festa della donna sono spesso ricondotte al tragico incendio nella fabbrica di abbigliamento Cottons di New York, che nel 1908 avrebbe causato la morte di 129 operaie. Tuttavia, non esistono testimonianze scritte di questo accaduto, che viene indicato come una leggenda. L’origine certa è da ricondurre ai primi decenni del Novecento, quando le donne di varie nazioni cominciavano a protestare e a rivendicare a gran voce l’emancipazione femminile dalla sudditanza maschile. L’idea di istituire una Giornata internazionale della donna nasce nel febbraio del 1909, su iniziativa del Partito socialista americano.

Nel 1921, in occasione della Seconda conferenza delle donne comuniste di Mosca, si decise di rendere istituzionale la data dell’8 marzo, come Giornata internazionale dell’operaia, in ricordo della prima manifestazione delle operaie di Pietroburgo, contro lo zarismo. Nel 1977, infine, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite invitò gli Stati membri a dichiarare questo giorno come «Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale».

10 film e documentari da guardare l’8 marzo

Molti documentari, film e serie tv mostrano racconti di grandi donne, che hanno rivoluzionato la storia e sottolineato l’alto valore dell’empowerment femminile. Uno fra tutti è il film dal titolo “Suffragette“, con protagoniste Helena Bonham Carter e Meryl Streep. La trama segue le vicende di una umile operaia in una grande lavanderia, dove subisce anche abusi da parte del suo capo. Una svolta arriva quando, per caso, si ritrova coinvolta in una manifestazione violenta nel centro di Londra. Qui, un gruppo di suffragette si batte per rivendicare il diritto di voto alle donne.

Festa della donna: storia e 10 produzioni da vedere

Una trama analoga costituisce il film “Angeli d’acciaio“. Un’altra produzione attinente alla Festa della donna, che segue le battaglie di donne statunitensi che lottato duramente per ottenere il diritto di voto. Al centro di tutto, vi sono alcune coraggiose suffragette, il cui attivismo viene costantemente messo a dura prova.

Un’altra menzione speciale va al documentario “Alla corte di Ruth – RBG“. La trama mostra la carriera di Ruth Bader Ginsburg, la seconda donna nella storia a diventare giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti. Le vicende narrate abbracciano diversi decenni della sua attività e seguono il suo attivismo in difesa dei diritti delle donne.

Storie di grandi figure, da ricordare nella Festa della donna

Il film “Il diritto di contare” è ambientato nel 1961 e mostra una storia vera. La matematica afroamericana Katherine Johnson, insieme a due colleghe anch’esse afroamericane, collabora con la NASA, sfidando razzismo e sessismo. Un successo spesso ostacolato da tanti pregiudizi, ma che non le impedisce di passare alla storia per aver tracciato le traiettorie per il Programma Mercury e la missione Apollo 11.

giornata internazionale della donna film

Un altro film storico, da vedere o rivedere per la Festa della donna, è “Frida”. Il titolo stesso indica il nome della protagonista, ovvero la celebre pittrice Frida Kahlo. La storia di una donna che è emblema di tenacia e fierezza femminile, una geniale attivista che mostra quanta dignità ci sia nella sofferenza. Un talento che è stato coltivato all’ombra di quello di altri uomini e che è stato riconosciuto solo postumo.

Dal mondo della moda arriva una pellicola dedicata a una donna davvero rivoluzionaria: Gabrielle Coco Chanel. Il film si intitola “Coco avant Chanel – L’amore prima del mito” e ripercorre l’intera storia della stilista francese. Dalla povertà e i primi lavori come cabarettista, fino ad arrivare alla nascita della sua maison di alta moda, con cui ha rivoluzionato la concezione della figura e dell’abbigliamento femminili.

Festa della donna: storia e 10 produzioni da vedere

Le produzioni contemporanee

Il titolo “Period. End of sentence“, indicato per la Festa della donna, è un docu-film che mostra il lavoro di alcune donne, residenti in un villaggio rurale nei pressi di Delhi. Qui, le protagoniste imparano a produrre da sole gli assorbenti, un prodotto molto importante per le donne di questo Paese. Un semplice lavoro che ha lo scopo di combattere lo stigma che circonda il ciclo mestruale, che imperversa in India.

Alla lista delle migliori produzioni da guardare per la Festa della donna si aggiungono anche titoli più contemporanei. Uno tra questi è la serie “Self-made: la vita di Madam C.J. Walker“, disponibile su Netflix. La vera storia della pioniera della cura dei capelli afro, che ha dovuto superare ostilità, rivalità e matrimoni tumultuosi per diventare la prima milionaria nera d’America.

giornata internazionale della donna film

C’è, poi, “Becoming – La mia storia“, un documentario realizzato dall’ex first lady Michelle Obama. Un piccolo tour per promuovere la sua storia e condividere esperienze e vicende personali con altre donne. Un insieme di storie che sono accomunate dal coraggio e dalla determinazione di figure femminili giovani e mature.

Molto contemporaneo è il film “Girl Power: la rivoluzione comincia a scuola“. Una pellicola arrivata solo pochi giorni fa su Netflix e che segue le battaglie personali e circoscritte al suo liceo di una tenace adolescente, contro una società sessista.

Articoli correlati

A Natale Benigni sarà Geppetto e Proietti Mangiafuoco nel “Pinocchio” di Matteo Garrone [TRAILER]

Anna Chiara Delle Donne

“Homemade”: su Netflix corti creati in tutto il mondo durante il lockdown, per l’Italia Paolo Sorrentino

Redazione

“Divorzio a Las Vegas”: Andrea Delogu debutta come attrice con Giampaolo Morelli e Ricky Memphis

Redazione

Lascia un commento