Wondernet Magazine
Benessere FOOD

Cosa mangiare per aiutare l’abbronzatura: i cibi amici della pelle

L’estate è in arrivo e anche se sarà un’estate diversa dalle altre, probabilmente con qualche restrizione in più, certamente a una cosa gli italiani non sono pronti a rinunciare: l’abbronzatura. In tanti sognano finalmente un po’ di relax sotto al sole, per scrollarsi di dosso questi mesi difficili, segnati dalla paura. dall’incertezza e dall’isolamento.

Piano piano ci si sta riappropriando della propria quotidianità, si sta rimettendo in moto anche la macchina economica del Paese e il turismo è un settore su cui c’è grande attenzione e grande speranza, visto che per l’Italia è sempre stato un fiore all’occhiello. Dunque in vista di potersi sdraiare in spiaggia fronte mare, sorseggiando una bibita ghiacciata, ecco come iniziare a preparare la pelle alla tintarella. Perché certamente la protezione solare è un must, soprattutto per le pelli più delicate, chiare e sensibili: ma anche bilanciare l’alimentazione in un certo modo può aiutare l’abbronzatura. Dunque ecco quali cibi preferire, per sfoggiare un colorito dorato.

I cibi che aiutano l’abbronzatura

Per favorire l’abbronzatura è bene dare un adeguato apporto di vitamine e minerali all’organismo, senza dimenticare l’ingrediente segreto, il più “magico” di tutti: il beta carotene.

Quest’ultimo, infatti, favorisce la produzione della preziosissima melanina, il pigmento naturale che dona alla pelle la colorazione più scura, quando ci si espone al sole. Ecco quali cibi ne contengono di più, senza dimenticarsi un’altra parola chiave che è idratazione: per abbronzarsi in modo sano e far durare l’abbronzatura, bisogna anche bere molta acqua.

1. Verdura e ortaggi

Le carote sono il cibo pro-abbronzatura per eccellenza, perché ricche di beta carotene. Sprigionano tutto il loro potenziale in particolare consumate crude, condite con un filo d’olio. Ma ovviamente possono anche essere la base per frullati. Veniamo poi al pomodoro rosso: fa parte dei carotenoidi ed è sia anti-ossidante che disintossicante.

Ma non solo frutta e verdura di colore arancione-rosso va tenuta in considerazione. Lo dimostrano la cicoria, la lattuga, il sedano, i broccoli. La loro fonte preziosa è quella di anti ossidanti, selenio e vitamina A, utili per abbronzarsi velocemente e per proteggere la pelle dall’invecchiamento precoce.

2. Frutta


Contengono moltissima vitamina C (che aiuta ad abbronzarsi in modo sano prevenendo l’invecchiamento della pelle): kiwi, arance, limoni, pesche. Tra i frutti rossi, le ciliegie sono quelle che contengono il più alto tasso di beta-carotene, seguite da fragole, lamponi e mirtilli rossi. Il melone giallo contiene 200 microgrammi di vitamina A, ma prima ancora sono le albicocche i frutti che aiutano maggiormente l’abbronzatura, grazie alla grande quantità di beta-carotene. La frutta può essere consumata singolarmente, in macedonie, in frullati o utilizzata per preparare acqua detox.

Articoli correlati

Torna l’ora solare, qualche consiglio per affrontare i disturbi legati al cambio delle lancette

Laura Saltari

Pizza Awards Italia 2019, a Roma il premio alle migliori pizze e pizzerie italiane

Redazione

Giornata internazionale contro lo spreco alimentare: 5 ricette della cucina del riuso

Redazione

Lascia un commento