Wondernet Magazine
MODA

5 trucchi per scegliere l’outfit giusto per il lavoro e apparire alla moda e professionale

5 trucchi per scegliere l'abito giusto per il lavoro
Essere sicure di sé stesse quando si vive la propria vita lavorativa è fondamentale, soprattutto per poter crescere e accogliere le sfide di ogni giorno in ufficio o in qualsiasi altro ambito lavorativo

E in questo gli abiti da donna possono essere di grande aiuto, non solo per apparire più professionali bensì anche per sentirsi più sicure. Trovare l’abito per il lavoro più adatto al proprio fisico e ai propri gusti però non è così semplice. In commercio esistono moltissimi modelli e brand che si adattano in modo diverso al corpo femminile.

Per questa ragione può essere utile conoscere alcuni trucchetti per individuare con facilità un abito alla moda che ti aiuti ad apparire al meglio sul posto di lavoro. Perciò ecco alcuni consigli per scegliere l’outfit per andare in ufficio o al lavoro che sia di tendenza!

1. Il primo passo per scegliere un abito per l’ufficio: come vuoi apparire?

Innanzitutto un’apparenza professionale può essere soggettiva: ad esempio, per alcune donne può esserlo un tailleur mentre per altre una semplice tuta-pantalone. Quindi ancora prima di recarti a fare shopping rispondi alla domanda: «Cos’è per me un abito da lavoro?»

In questo modo, una volta raggiunto il negozio o l’e-commerce, potrai scartare da subito alcuni colori o alcuni tagli di abiti da donna.

5 trucchi per scegliere l'abito giusto per il lavoro

2. Qual è la lunghezza giusta per un abito da indossare in ufficio?

Uno degli aspetti a cui si presta più attenzione in un abito da indossare al lavoro è la sua lunghezza. Il taglio più adeguato è solitamente intorno al ginocchio, ma per decidere se prima o dopo come lunghezza è necessario considerare anche la propria altezza.

Se si ha un aspetto minuto, l’opzione dopo il ginocchio potrebbe rendere la figura apparentemente ancora più bassa. Anche se certamente questo elemento può cambiare anche in base alle calzature scelte, cioè se più alte in grado di slanciare o se basse. Qui su Modivo puoi trovare alcune idee.

3. Attenzione alla scollatura dell’abito 

Nonostante una scollatura più o meno profonda non implichi né maggiore né minore preparazione, scegliere tra gli abiti da lavoro una soluzione meno scollata è un’ottima idea. Questo ti consente di essere più sicura di te e di essere vista in modo più professionale.

5 trucchi per scegliere l'abito giusto per il lavoro

4. Non trascurare la comodità in un abito per il lavoro 

L’apparenza è spesso il primo aspetto considerato per non passare inosservati, ma quando si lavora il comfort non può essere messo in disparte. Anzi, gioca un ruolo fondamentale sulla propria sicurezza e quindi anche sull’efficienza.

Per questo motivo un trucco è optare per materiali comodi e traspiranti, che ti consentano di vivere le esperienze quotidiane con comodità e senza stress. In estate un’ottima soluzione è il lino, mentre in inverno lo è la lana o il cashmere.

5 trucchi per scegliere l'abito giusto per il lavoro

5. Un ultimo consiglio? Professionale non significa noioso

Spesso l’aggettivo “professionale” è abbinato a un abito grigio, molto accollato e dalla linea severa. In realtà presentarsi in modo positivo in un ambiente lavorativo non significa optare per un look severo. Anzi, l’ultimo consiglio è quello di divertirti nel fare shopping e di non dimenticare quale sia il tuo stile personale e unico!

Articoli correlati

Serena Williams volto della campagna Primavera Estate 2020 di Stuart Weitzman

Laura Saltari

Csaba dalla Zorza firma una capsule estiva, 100% Made in Italy e sostenibile

Camilla Di Spirito

Smiley, la capsule collection di Philosophy di Lorenzo Serafini per sorridere al 2022

Redazione Moda

Lascia un commento