Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Emma Corrin è la prima star non binary sulla cover di Vogue: «Il genere non è qualcosa di fisso»

Emma Corrin, che qualche tempo fa ha dichiarato apertamente di non identificarsi in un genere specifico, è entrata nella storia come la prima persona non binary o genderqueer a conquistare la copertina di Vogue

L’attrice è il volto della cover di Vogue US di agosto 2022, intitolata “Rebel, Rebel” come la celebre hit di Davd Bowie. Nell’intervista, Emma Corrin spiega cosa significa essere non binary, lei che proprio un anno fa ha fatto coming out senza clamore. Ha semplicemente usato il pronome neutro “they/them” per definirsi nella sua bio di Instagram.

Ventisei anni, l’attrice è divenuta nota per aver dato il volto a Lady Diana Spencer nella quarta stagione della serie Netflix “The Crown”. Per la sua interpretazione della principessa del Galles, Emma Corrin si è aggiudicata un Golden Globe, un Critics’ Choice Television Awards ed uno Screen Actors Guild Award.

Emma Corrin prima persona non binary sulla cover di Vogue US

Fotografata da James Hawkesworth con un abito di Louis Vuitton e gioielli di Cartier, Emma Corrin ha parlato con Emma Specter di Vogue US del suo essere non binary o genderqueer. Non sentendosi cioè esclusivamente uomo o donna, percependosi come entrambi, come una combinazione dei due generi.

«Mi sento meglio quando vengo chiamata “loro”, ma i miei amici più cari continueranno a chiamarmi “lei” e non mi dispiace, perché so che mi conoscono». Ha anche aggiunto: «Nella mia mente, il genere non è qualcosa di fisso. E non so se lo sarà mai, potrebbe esserci sempre un po’ di fluidità in me».

Emma Corrin: «Il genere non è qualcosa di fisso»

Emma ha dichiarato a Vogue: «Il mio percorso è stato lungo e ho ancora molta strada da fare. Penso che siamo così abituati a definirci. Questo è il modo in cui la società funziona all’interno di questi binari e mi ci è voluto molto tempo per rendermi conto che esisto da qualche parte nel mezzo, e non sono ancora sicura di dove sia ancora».

A novembre vedremo Emma Corrin al fianco di Harry Styles nel film drammatico “My Policeman”. Presto sarà anche Lady Chatterley nell’adattamento cinematografico del romanzo di DH Lawrence diretto da Laure de Clermont-Tonnerre,

 

Articoli correlati

Joaquin Phoenix e Rooney Mara genitori: l’attore lo ha chiamato River in memoria di suo fratello

Valentina Turci

Beatrice Borromeo in Dior per la Festa del Principato di Monaco

Camilla Di Spirito

Thom Yorke dei Radiohead e Dajana Roncione si sposano: le nozze nella location de “La Dea Fortuna”

Laura Saltari

Lascia un commento