Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Processo Johnny Depp e Amber Heard: rinviato il verdetto

Johnny Depp e Amber Heard, oggi la sentenza finale
Era attesa per oggi la sentenza finale del processo di diffamazione tra Johnny Depp e Amber Heard, che invece non è arrivata. Potrebbero passare giorni prima che il giudice possa prendere una decisione finale. Le tappe del lungo e travagliato processo

Si è concluso con un nulla di fatto il primo giorno di camera di consiglio per i giurati del processo per diffamazione da 50 milioni di dollari, che vede schierati uno contro l’altro Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard.

Dopo giorni di udienze, ore in aula e svariate testimonianze di personaggi celebri e non, Il processo si è concluso venerdì 27 maggio e la sentenza era prevista per ieri, martedì 31. Oggi invece i giurati hanno chiesto al giudice elementi su come valutare l’articolo dell’attrice pubblicato sul Washington Post’nel dicembre del 2018. Nulla di fatto, dunque: questa lunga vicenda giudiziaria, della quale ripercorriamo le tappe, non è ancora giunta a conclusione.

Johnny Depp vs Amber Heard

Nelle ultime settimane il processo di diffamazione tra Johnny Depp e Amber Heard ha catturato l’attenzione di tutto il mondo. La causa ha avuto inizio l’11 aprile 2022 a Fairfax, in Virginia ed è stato trasmesso in TV. Anche il pubblico italiano ha avuto la possibilità di seguire le vicende, grazie alla docu-serie “Johnny vs Amber” trasmessa su Discovery+.

L’inizio del travagliato processo

Tutto ebbe inizio da un articolo scritto da Amber Heard nel quale l’attrice affermò di aver subito violenze domestiche durante il matrimonio con Johnny Depp. In quell’articolo, la Heard non ha mai fatto il nome del suo ex marito ma i dettagli forniti hanno reso facilmente riconoscibile l’attore. Da quel momento la reputazione di Johnny Depp ha subito un colpo durissimo, tanto da frenare definitivamente la sua carriera.

Johnny Depp e Amber Heard, oggi la sentenza finale

Ha deciso così di intentare la causa contro la sua ex moglie, chiedendo un risarcimento di 50 milioni di dollari. Di contro, lei ha chiesto 100 milioni di risarcimento per i danni causati alla sua immagine da questo processo, durante il quale sono emersi dettagli scandalosi della loro relazione. Il caso sembrava avviato dunque alla conclusione, ma ci sarà ancora da attendere.

Battuta d’arresto nella causa Depp-Heard: verdetto rinviato

I sette giurati, uomini e donne, la cui identità resterà segreta per un anno, hanno infatti rivolto una domanda al giudice sul peso da dare al titolo dell’editoriale contro l’ex marito firmato dalla Heard sul Washington Post. Nella versione online del pezzo pubblicato nel dicembre del 2018, si leggeva infatti: “Mi sono schierata contro la violenza sessuale e ho dovuto affrontare l’ira della nostra cultura. Questo deve cambiare”.

Il giudice Penney Azcarate ha detto che i giurati le hanno chiesto se dovessero considerare il titolo come diffamatorio, oppure se ciò dovesse essere collegato al “contenuto complessivo della posizione espressa nell’intero editoriale”.

Il controverso titolo dell’editoriale è proprio una delle tre affermazioni che la giuria deve valutare nel determinare un giudizio in favore di Depp. Inoltre i giurati devono decidere quello che Amber Heard ha asserito nel contenuto dell’editoriale costituisca o meno diffamazione.

 

 

 

 

Articoli correlati

Kanye West: la carriera e la vita privata del rapper che oggi compie 44 anni

Gaia Corrado

Michela Giraud, il monologo contro gli haters e il body shaming

Gaia Corrado

Bruna Marquezine testimonial della capsule collection di Intimissimi per San Valentino

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento