Wondernet Magazine
NUOVI ARTICOLI Televisione

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: Elisa e Gianni Morandi al secondo e terzo posto

sanremo 2022 finale pagelle Mahmood & Blanco
Mahmood & Blanco vincono la 72° edizione del Festival di Sanremo, seguiti da Elisa e Gianni Morandi al secondo e terzo posto. Podio generazionale, espressione di cinquant’anni di musica italiana.

Si chiude con il trionfo di Mahmood & Blanco la finale di Sanremo 2022, il più visto di sempre, seguiti da Elisa al secondo posto, che ritira anche il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. Al terzo posto arriva Gianni Morandi, che si aggiudica anche il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla.

A Massimo Ranieri viene consegnato il Premio della Critica Mia Martini, mentre a Fabrizio Moro è andato il Premio Sergio Bardotti da parte della Commissione Musicale. Il podio della finale è l’emblema di mezzo secolo di musica, con tre diverse generazioni (Mahmood & Blanco, Elisa e Gianni Morandi) reale espressione della musica italiana.

Amadeus conduce il Festival dei Record con share senza precedenti

Amadeus conta i punti di share sul suo pallottoliere e non trova spazio per infilarli tutti. I numeri collezionati sono infatti senza precedenti. La verità è che di Sanremo c’era un gran bisogno e che, per tutta la settimana, gli italiani hanno avuto altro di cui discutere: un sogno lucido fatto di musica e spettacolo, che ha portato all’Ariston tutto il meglio che la musica italiana ha da offrire in questo momento. Dalle giovani leve a quelle più navigate, ogni artista ha fatto tutto ciò che era in grado di fare, per rendere omaggio nel migliore dei modi al blasonato palco sanremese. La finale del Festival di Sanremo 2022 regala al pubblico di Rai1 e al suo illuminato direttore di rete Stefano Coletta, uno spettacolo di altissimo profilo performativo. Come sempre, l’ultima serata della kermesse sgombra le spalle degli artisti dal peso più incombente del debutto, per mollare le briglie artistiche e dar vita ad esibizioni che nulla hanno a che fare con le precedenti serate.

Sabrina Ferilli protagonista della serata finale di Sanremo 2022 con Marco Mengoni

Accanto ad Amadeus nella finale c’è Sabrina Ferilli, quinta donna protagonista del festival, che raccoglie applausi con il suo monologo contro i monologhi, ponendo l’accento su molteplici aspetti tra cui quello dei social e dei tanti milioni di commenti e commentatori inutili che prolificano nell’etere. Anche Marco Mengoni e l’attore Filippo Scotti parlano dell’odio che corre sulla rete. Lo fanno in maniera diretta, senza abbandonare le citazioni fatte di turpiloquio e odio tipiche degli haters seriali, demolendo il tutto con un tenero elogio alla gentilezza.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Il ricordo di Lucio Dalla a dieci anni dalla scomparsa

Emozionante l’omaggio a Lucio Dalla, ricordato nei dieci anni dalla sua scomparsa, è fatto con la semplicità di un basco e degli occhiali da vista. Simboli iconografici che richiamano immediatamente un volto ed un’anima che non smetteranno mai di mancare alla musica italiana. Dopo dieci anni l’Ariston lo ricorda insieme a Sabrina Ferilli, che non trattiene l’emozione nel ricordo di Lucio e della sua propensione verso gli ultimi.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

L’Omaggio a Raffaella Carrà con Japino in platea

Strappa lacrime nostalgiche anche il ricordo a Raffaella Carrà, a cui l’Ariston tributa un applauso lunghissimo, pieno di tutto l’amore che da sempre ha circondato Raffaella. Sulle note di un medley di successi, una figura in cima alla scalinata sovrasta il corpo di ballo sempre di spalle al pubblico, ma con l’inconfondibile caschetto e le inimitabili movenze riproposte dai performer del film “Explota Explota”, con le coreografie di Laccio. Tra il pubblico applaude anche Sergio Japino che non nasconde la sua commozione.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Sanremo 2022, Orietta Berti e Fabio Rovazzi ospiti della serata finale

Una menzione speciale va fatta per la mitica Orietta Berti, presente insieme a Fabio Rovazzi. La Berti vive con gioia quello che è il suo anno d’oro, che continua anche sulle scene sanremesi laddove è iniziato dopo l’incontro con Fedez e Lauro che ha poi dato vita al fortunato brano “Mille”. Durante la serata finale, in attesa dell’elezione del vincitore di Sanremo 2022, Orietta nazionale canta la sua disco-hit “Luna Piena”, cinta da uno dei celebri outfit di cui tutti hanno parlato nell’arco della settimana. Poco dopo tocca a Rovazzi con la sua “Senza Pensieri” animare l’Ariston insieme all’orchestra e all’inedito e divertente rap di Amadeus.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Sanremo 2022, le pagelle della finale

Matteo Romano

La titubanza delle prime serate lascia spazio alla felicità dell’ultima esibizione, la migliore per Romano, che esegue “Virale” con più decisa convinzione. Le parole sono più comprensibili, la timidezza sembra svanire ed una maggiore sicurezza s’impossessa del giovane interprete. Voto 7.0.

Giusy Ferreri

La regina dei tormentoni estivi ha capitolato di fronte al brano sanremese in gara, che continua a non affondare i denti e resta nel calderone dei brani meno incisivi della 72° edizione. Merito in ogni caso, alla voce, l’interpretazione e la presenza scenica. Voto 6.5.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Rkomi

Si è rivestito e dato una calmata. Si è divertito e non ha ecceduto. Non troppo almeno. Ha ammesso qualche carenza vocale ma ha anche sottolineato la sua voglia di crescere. Per la serie: l’equilibrio paga, sempre. “Insuperabile” sarà suonata (molto spesso) nelle radio italiane. C’è da scommetterci. Voto 6.5.

Iva Zanicchi

Ottantadue anni portati come pochi altri. Iva se ne infischia dell’anagrafica e ci mette la voce. Forte ed intensa, dal graffio profondo. Peccato per il pezzo, troppo poco attuale per i tempi che corrono. Voto 6.5.

AKA 7even

Da tutto quello che ha AKA, senza risparmio alcuno e di certo, il pubblico affezionato saprà ricambiarlo. Il posto in classifica conta poco, fuori c’è un mare di followers in cui tuffarsi e sguazzare senza alcun pensiero. Voto 7.0.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Massimo Ranieri

Elegante, teatrale, come un grande attore che canta le sue poesie. Il brano non è di certo radiofonico, ma l’intensità del testo e della musica lo rendono un pezzo più che degno di nota. Voto 7.0.

Noemi

Raffinata e precisa come poche altre. Sentire Noemi dal vivo è come ascoltare un disco. Il pezzo funziona, nel testo e nell’arrangiamento. Una conferma. Voto 7.5.

Fabrizio Moro

Niente di nuovo da aggiungere. È lo stesso Moro di sempre, con un brano che è troppo simile ai precedenti. Una vicenda che richiama quella di Lauro. Voto 6.5.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Dargen D’Amico

Non ha vinto Sanremo ma ha vinto tutto. In simpatica, empatia, capacità performativa e attrattiva. D’Amico ha letteralmente divorato il palco sanremese una serata dopo l’altra, con un pezzo che risulta vittorioso anche grazie al periodo che stiamo attraversando. La voglia di ballare c’è, lo dimostra l’Ariston, tutto in piedi a tempo di “Dove si balla”. Un successo. Voto 8.5.

Elisa

Vincitrice annunciata, canta ancora una nuova volta il suo brano fatto di parole struggenti, con una padronanza vocale che fa scuola. Voto 7.5.

Irama

È l’anno sbagliato per Irama, purtroppo in gara con altri brani di spessore quanto il suo. L’esibizione è perfetta e non lascia spazio a riserve. Il brano è diverso dai suoi precedenti e rende merito alla vocalità dell’artista come mai prima ad ora. Meritava il podio. Voto 8.0.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Michele Bravi

Emotivo e pieno di buoni sentimenti, Michele Bravi ha donato al festival tutto sé stesso, non solo vocalmente. Eppure il brano necessita di tempo, sia per l’ascolto che per la comprensione. Voto 7.0.

La Rappresentante di Lista

Nulla da aggiungere alle precedenti pagelle. LRDL si riconferma in tutta la carica scenica e musicale mostrata sin dalla prima serata, con un brano che non brilla nel testo ma convince in melodia e ritmica. Voto 8.0.

Emma

Potente e accorata, Emma ci mette tutta sé stessa nel raccontare un tema importante come quello della possessività e dell’ossessione sentimentale. Voto 7.0.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Mahmood & Blanco

Sin dalla prima serata il podio era nell’aria e l’impressione è stata confermata. “Brividi” vince Sanremo perché è l’inno dei tempi che corrono, delle relazioni che cambiano, dei giovani che non si definiscono. È l’inno della normalità che tutti vorremmo e che spetta all’arte raccontare, finché non arriverà un Governo in grado di farlo realmente. Voto 9.0.

Highsnob & Hu

Un addio che ha il sapore dell’amore più profondo. “Io perdo la testa come Oloferne. Dimmi ora come ti senti quando baci un verme”, Highsnob & Hu cantano un brano che è pura poesia. Voto 8.0.

Sangiovanni

In barba ai suoi diciotto anni, Sangiovanni non perde un colpo. A vederlo sul palco si ha l’impressione di vedere una macchina programmata per il successo. Voto 7.5.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Gianni Morandi

Standing ovation per l’eterno ragazzo della canzone italiana che con “Apri tutte le porte”, unita all’intenso anno trascorso a livello personale, ha giocato un campionato a parte. La premiazione era doverosa. Voto 8.0.

Ditonellapiaga & Rettore

Ditonellapiaga è erotismo allo stato puro, Rettore è elettrica e iperattiva. Non la tieni, sin dalla presentazione che Amadeus si ricorderà a lungo, tra un dialetto veneto e l’altro. Le due si esibiscono con la consapevolezza che il brano è già nelle playlist di molti DJ, indipendentemente dalla classifica. Voto 7.0.

Yuman

Non è stato compreso, nel testo e nella voce. Yuman è un talento raro, in grado di poter solo crescere e far meglio. Le future pagine della musica italiana (e molto probabilmente anche di quella internazionale), hanno un nuovo artista da raccontare. Sulle orme di Mario Biondi. Voto 7.5.

Ana Mena

Prepariamoci tutti. La versione spagnola di “Duecentomila Ore” entrerà in classifica e ci resterà a lungo, a dispetto della classifica sanremese. Voto 6.0.

Achille Lauro & Harlem Gospel Choir

Più l’ascolti e più ti sembra di averla già sentita. E di fatto, così è. Achille Lauro fa un goal a porta vuota, riproponendosi con un brano che sicuramente convincerà i suoi affezionati e che si autocita nel testo, nei versi e nella musica. L’impressione è quella di vedere un’operazione sempre più pubblicitaria che musicale. Voto 7.0.

Sanremo 2022, vincono Mahmood & Blanco: le pagelle della finale

Tananai

“Baby ritorna da me”, immaginatela in spiaggia alla golden hour con un mojito in mano e giuratevi che non salterete cantandola a squarciagola. Sanremo 72° ha sfornato tormentoni estivi come mai prima ad ora. Voto 6.0.

Giovanni Truppi

Prima di tutto Truppi e Amadeus svelano il mistero delle “canotte da sera” scelte come outfit fisso dal cantante. Subito dopo è tempo di musica. Corde di chitarra e parole masticate in fretta tributano a Truppi il merito di aver mantenuto alta la bandiera del cantautore d.o.c. a Sanremo 72°. Voto 6.5.

Le Vibrazioni

Francesco Sarcina dà il meglio di sé e Le Vibrazioni pure. Il risultato è più che positivo e, soprattutto, molto rock! “Tantissimo” suona forte e ti rimbalza nelle orecchie con i cori che ritornano in testa. Successo radiofonico annunciato. Voto 7.5.

 

Articoli correlati

Versace: Stella Maxwell è la protagonista della campagna di Natale 2021

Paola Pulvirenti

“Come una madre”: su Rai1 Vanessa Incontrada mostra la forza e il coraggio dei sentimenti di una donna

Tiffany & Co., la campagna City HardWear con Rosé delle Blackpink

Redazione Moda

Lascia un commento