Wondernet Magazine
MODA

Max Mara, la campagna Autunno/Inverno 2021-22 negli scatti di Steven Meisel

Max Mara, la campagna FW21-22 di Steven Meisel
Abbiamo visto “1951”, lcollezione Max Mara Autunno Inverno 2021 sfilare in passerella durante la Milano Fashion Week dello scorso febbraio. Ora la maison fondata da Achille Maramotti proprio nell’anno da cui prende il nome la collezione presenta la nuova campagna pubblicitaria, realizzata dal celebre fotografo Steven Meisel.

La donna Max Mara ha fatto molta strada, nei 70 anni di vita del brand, e la campagna pubblicitaria Autunno/Inverno 2021-22 è proprio una celebrazione di questo percorso, e dei valori del brand. Una donna dallo stile innovativo, pionieristico, radicale, tenace, imponente, sicuro di sé, ma anche spiritoso e saggio.

Le modelle scelte come volti della campagna Max Mara Autunno/Inverno 2021-22 riflettono un’ampia gamma di personalità, di nazionalità e di età. Sono  Chloe Oh, Amar Akway, Sofia Steinberg, Jits Bootsma, Mona Tougaard e Malgosia Bela, immortalate all’obiettivo di Steven Meisel, il fotografo di moda che collabora con Max Mara da oltre 20 anni. In comune tra loro hanno l’essere uniche e il rispecchiare le diverse sfaccettature della donna Max Mara e il suo vivere appieno la vita. 

Max Mara, la campagna FW21-22 di Steven Meisel

Max Mara, la campagna della collezione FW21-22 “1951”

Il guardaroba per il giubileo di platino del brand è al passo con le esigenze femminili in continua evoluzione e allo stesso tempo è anche un alleato senza tempo. Un guardaroba destinato a durare per sempre. Lo stile è brit, ma dal forte accento italiano distintivo. 

Max Mara, la campagna FW21-22 di Steven Meisel

Come ha rivelato il direttore creativo del brand, Ian Griffiths: «Ho riscoperto in archivio questo stile britannico country e a volte eccentrico e pensando ad Achille Maramotti e alle sue idee, e alle donne in carriera di oggi, ho pensato di fornire loro un guardaroba classico ma non conservatore, anzi, persino un po’ radicale».

I tessuti protagonisti sono il tweed i maglioni realizzati con la particolare tecnica irlandese delle Isole Aran, arricchiti dal lusso del cashmere e dell’artigianato italiano. Un perfetto match tra lo stile britannico e italiano. La regina di Max Mara è una donna emancipata e indipendente.

Max Mara, la campagna FW21-22 di Steven Meisel

L’iconico camel coat  è rivisitato con un impeccabile fit in chiave contemporanea. Inoltre i protagonisti sono i nuovi bomber oversize e le giacche Aran “thornproof” in alpaca morbidissima ispirate all’abbigliamento utility. Ma anche i bomber trapuntati e tailleur a scacchi realizzati con tartan grafici molto british. Dunque look composti da kilt britannicimaglioni knitwear oversize e eleganti giacche in lana che ricordano le biker jackets. Fra gli accessori calze spesse e scarpe polacchine in pelle marrone.

Max Mara, la campagna FW21-22 di Steven Meisel

Articoli correlati

Pitti Connect: nasce la piattaforma digitale di Pitti Immagine

Redazione

L’esclusiva borraccia di Chiara Ferragni con 24Bottles sold out in meno di un’ora

Paola Pulvirenti

Salvatore Ferragamo, la campagna Primavera/Estate 2022 “Hotel Splendid”

Redazione Moda

Lascia un commento