Wondernet Magazine
MODA

Romeo Gigli, la collezione Autunno/Inverno 2021 ispirata al blu dell’oceano nordico

Il blu del mare d’inverno nell’oceano nordico diventa l’ispirazione per la nuova collezione Autunno/Inverno 2021-22 ideata da Romeo Gigli, tra i marinai come Corto Maltese.

Dal mare d’inverno nell’oceano nordico e dai suoi colori prende ispirazione la collezione Romeo Gigli Autunno/Inverno 2021-22. Una collezione ideata da Alessandro De Benedetti grazie a suggestioni che arrivano da ricordi e conoscenze personali. Dalla scintilla iniziale, il designer imbastisce il suo racconto personale. Con gli abiti narra l’onirica attesa vissuta da una donna innamorata di un marinaio mentre scruta le onde.

La donna veste la sua raffinata malinconia con il conforto dei capi che il suo uomo le ha lasciato prima di andar via. L’ispirazione per il marinaio arriva dall’iconico avventuriero Corto Maltese. Si mischia il guardaroba di lei con quello dell’amato in una nuova poesia di stile. Come da tradizione ogni creazione è di alta sartorialità ed ha un nome perché ogni capo è un personaggio che partecipa alla narrazione, dipanata dai materiali pregiati che danno corpo alla collezione.

Romeo Gigli Autunno/Inverno 2021-22

La collezione FW21 di Romeo Gigli dunque è un racconto romantico di attesa di un ritorno maschile. In “L’Abbandono” lei si stringe nella leggerezza calda del cappotto in cachemire da marinaio con il profumo di lui.

Lo scompone nella mantella, come accade anche nel “Corriere di Instanbul” dallo splendido color grigio ghiaccio lavanda, e in “Gibilterra” dove la mantella si allunga come una coperta marinaresca color mou. In “Giacca da Camera” il blazer anni ’30 in tartan appare come una giacca sportiva, mentre in color burro svela l’anima elegante da suit di comandante in uniforme. Torna la mantella in “Ratched In Scozia”, in omaggio all’elegante protagonista della serie e alla terra scozzese, da cui il verde e la divisa che ispira la giacca e il kilt, che tra le pieghe blu cela inserti dello stesso verde brillante.

Romeo Gigli collezione Autunno/Inverno 2021-22

Il viaggio nell’archivio

I tessuti sono fluidi come la georgette, lo chiffon, la tundra con texture da garza su colli a nido d’ape e rouche, plasmano la delicatezza sartoriale degli ampi capi femminili. Insieme al valore del viaggio e alla maestria dei nodi, Alessandro De Benedetti viaggia con la memoria nell’archivio di meraviglie storiche del brand. Qui celebra le camicie con tre diversi modelli. Come appare in “Anna Livingstone” con i pantaloni, costruiti sullo stile dei fuochisti anni ’30 con le onde di un oceano rubino. Inoltre ritorna il micro-gilet di “Hugo”, protetto dal trench arancio neon e abbinato alla gonna-pantalone. Fra gli accessori ci sono anche i cappelli. Un guardaroba quotidiano che mantiene la finezza preziosa del sogno. Un viaggio in un sogno invernale!

Articoli correlati

Maisie Williams global ambassador di H&M per la sostenibilità ambientale

Redazione Moda

I collant non servono più soltanto a coprire: diventano parte integrante del look

Michelle Scalzo

«Cogli l’attimo»: il mood della collezione di Lisa Tigano EllemenTi SS21

Redazione Moda

Lascia un commento