Wondernet Magazine
Cinema

Chi è Chloé Zhao, la prima donna asiatica a vincere l’Oscar per la miglior regia

chloe zhao premio oscar 2021
La regista cinese, già vincitrice del Leone d’oro alla 76ma Mostra del Cinema di Venezia e di due Golden Globe, con “Nomadland” si aggiudica l’Oscar come miglior regista. È la prima asiatica a conquistare l’ambita statuetta, e la seconda regista donna in assoluto. 

L’unica altra donna a vincere un premio Oscar al miglior regista è stata la statunitense Kathryn Bigelow, nel 2010, per “The Hurt Locker”. Chloé Zhao è la seconda, ma la prima proveniente dal continente asiatico. Nata a Pechino nel 1982, il suo vero nome è Zhao Ting. Ha studiato prima a Londra e poi a Los Angeles, dove si è laureata in Scienze Politiche all’università del Massachusetts. Dopo la laurea, Chloé Zhao studia cinema alla Tisch School of the Arts dell’università di New York.

Cholé Zhao, chi è la regista premio Oscar per Nomadland

Chloé Zhao, i due film prima di “Nomadland”

Nel 2015 debutta alla regia con “Songs My Brothers Taught Me”, da lei scritto, montato e co-prodotto. Il film parla di due fratelli Sioux Lakota che, in un riserva indiana del Sud Dakota, si ritrovano ad affrontare l’improvvisa morte del padre. Presentato in concorso al Sundance Film Festival e alla Quinzaine des Réalisateurs del 68º Festival di Cannes, il film ottiene una candidatura come miglior film d’esordio agli Independent Spirit Awards 2016.

Nel 2017 Chloé Zhao scrive, dirige e co-produce “The Rider – Il sogno di un cowboy”, la storia di un giovane mandriano che deve rivedere la sua vita dopo che un incidente quasi fatale pone fine alla sua carriera nei rodei. In entrambi i film, Zhao utilizza un cast composto per la maggior parte da attori non professionisti. Tra questi il protagonista Brady Jandreau, un mandriano che aveva conosciuto durante le riprese di Songs My Brothers Taught Me e la cui vicenda personale è stata alla base della storia del film, in cui Jandreau interpreta proprio una versione, in parte fittizia, di sé stesso. Anche questo secondo film, presentato al 70º Festival di Cannes, ottiene il consenso della critica e quattro candidature agli Independent Spirit Awards.

Cholé Zhao, chi è la regista premio Oscar per Nomadland
Cholé Zhao con Frances McDormand sul set di “Nomadland”

Il successo mondiale con Nomadland

Nel 2020 Chloé Zhao gira Nomadland, del quale è di nuovo anche scrittrice e co-.produttrice. Nel film i veri nomadi Linda May, Swankie (con lei al Dolby Theatre durante la cerimonia degli Oscar) e Bob Wells sono i mentori e i compagni di Fern (Frances McDormand) nel suo viaggio, da moderna nomade, a bordo di un furgone attraverso il West americano, in seguito alla crisi economica di una città del Nevada rurale

Con Nomadland, Chloé Zhao ha vinto il Leone d’oro alla 77ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, il Golden Globe per il miglior film drammatico e per miglior regista, 4 premi BAFTA e 3 premi Oscar: miglior film, miglior regia, miglior attrice protagonista a Frances McDormand.

Cholé Zhao, chi è la regista premio Oscar per Nomadland

Nel suo discorso di ringraziamento, la Zhao, in abito e sneakers Hermés, ha raccontato un aneddoto della sua adolescenza: «Mamma mia, ringrazio gli altri candidati, e la casa di produzione del film. Ho pensato parecchio ultimamente a come si fa ad andare avanti quando le cose si fanno dure. Crescendo in Cina con mio papà imparavo testi cinesi classici, delle poesie, ne ricordo una la cui prima frase dice “Le persone alla nascita sono intrinsecamente buone”. Continuo a crederlo anche oggi. Questo Oscar è per tutti quelli che hanno fede e coraggio a tener fede alla bontà in sé stessi e negli altri, nonostante le difficoltà».

Il prossimo progetto di Chloé Zhao sarà un film di supereroi sugli Eterni, prodotto dai Marvel Studios e previsto per il 2021.

Articoli correlati

Sarà dedicata a Sergio Leone l’ottava edizione di Visioni Corte International Short Film Festival

Redazione Moda

“Pinocchio”: una parata di stelle nel cast del nuovo film del premio Oscar Guillermo del Toro

Redazione

Gabriele Salvatores presenta il suo nuovo film Comedians

Alessia de Antoniis

Lascia un commento