Wondernet Magazine
FASHION WEEK

Paul Smith: alla Parigi Fashion Week la sfilata FW21, fra tradizione e innovazione

Paul Smith: alla Parigi Fashion Week la FW21

Paul Smith ritorna alla Parigi Fashion Week con la collezione FW 21, che omaggia il passato esaltando pezzi iconici e rivisitandoli in chiave moderna.

Paul Smith torna nel calendario, virtuale, della Parigi Fashion Week. Il creativo britannico racconta una storia fatta di tradizione, duro lavoro e momenti iconici, una raccolta di pezzi cult che hanno scritto la narrativa del brand e ne hanno coronato il successo.  “Don’t dress for fashion, dress for yourself…”, è uno dei suoi mantra.

E, come per il menswear, il creativo remixa i suoi pezzi chiave di 50 anni di successi, celebrati, sia pure virtualmente, lo scorso anno, come un bartender di Mayfair. Ecco gli ingredienti del cocktail unico firmato dal king of stripes. Come pezzi chiave fanno cenno a differenti momenti subculturali che hanno influenzato sir Paul negli ultimi cinque decenni. La collezione fonda le sue radici nel lontano 1970, epoca in cui le stampe regnavano sovrane.

La collezione FW21 di Paul Smith

Per la prossima collezione FW21, Paul Smith punta i riflettori su un modello che racchiude alla perfezione l’allure britannica, il blazer dal taglio pulito e con quattro bottoni di chiusura. È proposto in oro, ma c’è anche l’opzione a quadri e a righe.

Come in ogni collezione della maison inglese, i motivi, e le righe sono molto prevalenti. Un paisley modernizzato fa rivivere un altro motivo caratteristico di Paul Smith. Questo motivo appare su nuove forme di abiti, maglioni a maglia e una collezione di tote e borse a spalla. La sartoria tartan e i motivi a quadri riportano alla mente lo ska degli anni Settanta e sono abbinati ad altri pezzi a quadri. La maglieria a righe in mohair è in parte punk, in parte preppy, mentre i bottoni vegani in fecola di patate sui cardigan danno un tocco etico in più. Una palette ricca di colori inaspettati: verde, viola e marrone scuro con punte di lime, rosa e arancione. La borsa Painted Stripe utilizza l’iconico motivo Artist Stripe su un pellame di lusso.Si preannuncia must have 2021! Fra gli accessori: cappelli con paraorecchie, calzini alti, mocassini e occhiali da sole.

Articoli correlati

Who is on Next? I finalisti 2021 del concorso Altaroma

Redazione Moda

Gucci chiuderà la Milano Digital Fashion Week con la collezione “Epilogue” in diretta streaming

Giusy Dente

Max Mara, la sfilata della collezione SS22 ispirata a “Bonjour Tristesse” di Françoise Sagan

Laura Saltari

Lascia un commento