Wondernet Magazine
PERSONAGGI

Noemi: «Ho tagliato i fili con il mio passato, ho iniziato a prendermi cura di me, e sono rinata»

Noemi la metamorfosi prima di Sanremo
Sarà a Sanremo con il brano “Glicine”, ed il 5 marzo uscirà il suo nuovo album “Metamorfosi”. Un titolo tutt’altro che casuale: Noemi, come dimostrano le fotografie che ha condiviso sul suo account Instagram, ha compiuto realmente una trasformazione radicale, che non è soltanto fisica. «La donna a cui sono arrivata l’ho trovata nella mia testa, prima che nei miei passi», scrive infatti l’artista romana.

39 anni compiuti un mese fa, Noemi, all’anagrafe Veronica Scopelliti, è senza dubbio una delle voci femminili più potenti e affascinanti del panorama musicale italiano. Dopo essersi fatta conoscere con la partecipazione ad X-Factor nel 2009, la sua carriera è stata una continua ascesa, di successo in successo. Ha duettato con Fiorella Mannoia, con Fedez, con Laura Pausini, con i Jarabedepalo. Ha aperto i concerti di Vasco Rossi, di Seal e di Patty Pravo, ha partecipato ad un tour degli Stadio. È lungo l’elenco degli artisti che hanno scritto per lei. Da Vasco a Gaetano Curreri, Federico Zampaglione, Fabrizio Moro, Ivano Fossati, Giuliano Sangiorgi, Tommaso Paradiso, per citarne solo alcuni.

La metamorfosi di Noemi

Ora Noemi è pronta per tornare a calcare, per la sesta volta, il palco dell’Ariston, dove canterà il brano Glicine, che vede tra gli autori anche Dardust. Il giorno prima della conclusione del Festival uscirà il nuovo album “Metamorfosi”. Un termine fortemente evocativo, che richiama alla mente grandi opere letterarie come quelle di Ovidio e di Kafka, e non soltanto simbolico. La sua metamorfosi Noemi l’ha iniziata un po’ di tempo fa, come spiega lei stessa in un lungo post su Instagram.

«Cosa vedi quando ti guardi allo specchio?⁣ Ti piaci? Sei fuori fuoco? ⁣Succede. ⁣È capitato anche a me di perdermi. ⁣Di non riconoscermi più», ⁣scrive Noemi. «E ho dovuto faticare, prosegue. Tagliare i fili con il mio passato, per trovare una nuova me». ⁣

Noemi la metamorfosi prima di Sanremo

Noemi: «Ho tagliato i fili con il mio passato»⁣

«Avevo bisogno di sentirmi in movimento. ⁣Sorvolare le voci che tanto, comunque sei, non vai bene», prosegue Noemi. Ed elenca una serie di pregiudizi e di etichette, che fanno male a chi se le sente incollare addosso. «Burrosa? Dimagrisci!⁣ Scheletrica? Fortificati!⁣ Sposata? Sbagliata!⁣ Single? Sfigata!⁣» 

Poi la cantante spiega le nuove consapevolezze, che l’hanno resa più forte. «E invece c’è morbidezza nella magrezza.⁣ E potenza, nella fragilità.⁣ E maternità anche se non sei ancora madre».⁣ Ed elenca alcuni consigli, per aiutare le persone che vivono lo stesso disagio che ha vissuto lei.

«Chiudere gli occhi e ascoltarsi. ⁣E non accettare mai che qualcuno ti dica quando, se e come cambiare. Perché vai bene solo se vai bene a te.⁣ Ho iniziato a prendermi cura di me. E mi sono sentita a casa. In un mondo nuovo, dentro la mia pelle. ⁣Ma questa donna a cui sono arrivata l’ho trovata nella mia testa, prima che nei miei passi.⁣ È carne. È Terra. È cielo. È necessaria.⁣ Come rinascere, nuda e vera, fiera. ⁣Io sono il mio sogno.⁣ E nessuno più deve metterci le mani sopra».⁣

Noemi la metamorfosi prima di Sanremo

A testimoniare il nuovo inizio, lasciandosi tutto il passato alle spalle, Noemi ha cancellato dal suo account tutti i contenuti precedenti, ed è ripartita da zero pochi giorni fa. Nelle foto si vede una Noemi nuova, non soltanto perché è dimagrita. È il suo sguardo, più che il suo fisico, a raccontare una nuova consapevolezza, quella fierezza che descrive nel post.

A questo punto, non vediamo l’ora di ascoltare la sua “Glicine” a Sanremo, e di tifare per lei.

Articoli correlati

Tom Hanks, l’annuncio su Twitter: «Io e Rita stiamo meglio, state a casa» 

Redazione

Gabriele Muccino attacca i giurati dei David di Donatello: «Dal 2003 snobbate il mio lavoro»

Laura Saltari

Beppe Convertini ha festeggiato 49 anni con una cena su una terrazza di Roma

Redazione

Lascia un commento