Wondernet Magazine
EVENTI

A Merano il Calendario d’Avvento dei Desideri by Thun, con sfere realizzate dai bambini

Merano, il Calendario d'Avvento dei Desideri by Thun
Di questi tempi, normalmente, i tradizionali Mercatini di Natale di Merano animano il centro cittadino con una lunga serie di iniziative. Nel 2020, a causa del Covid-19, quest’anno i Mercatini di Natale non avranno luogo. Così la città altoatesina si prepara a celebrare il Natale in un modo del tutto speciale: una facciata dell’antico Palais Mamming Museum ospiterà, dal 1° al 24 dicembre, il Calendario d’Avvento dei Desideri by Thun.

Quest’anno in Piazza Duomo a Merano, ogni giorno si aprirà una speciale e suggestiva finestra del Calendario dell’Avvento, da martedì 1 dicembre alla Vigilia di Natale. Palais Mamming Museum ospita infatti sulla sua facciata una mostra molto particolare, composta dalle “Sfere dei Desideri”. Sono realizzate dai bimbi in cura nelle oncoematologie pediatriche degli ospedali italiani nell’ambito dei corsi di ceramico-terapia della Fondazione Lene Thun Onlus.

Merano, il Calendario d’Avvento dei Desideri by Thun

Ogni apertura del calendario si chiamerà “L’abbraccio” e le persone, distanziate, potranno assistere all’evento ogni giorno, sul far della sera.

La Fondazione è presente anche a Merano con propri laboratori nel reparto di pediatria dell’Ospedale. Qui è stato anche creato il primo “Laboratorio Permanente” di ceramico-terapia. La Fondazione Lene Thun Onlus è nata quasi 15 anni fa in memoria della Contessa Lene Thun. Sin da bambina, la contessa conquistò i cuori di chi le stava accanto grazie a dolci figure modellate con l’argilla. Nel 2006, per volere di suo figlio Peter, nacque l’idea di trasferire anche agli altri la passione, la gioia ed il benessere provati dalla madre attraverso la modellazione dell’argilla.

Merano, il Calendario d'Avvento dei Desideri by Thun

Le altre iniziative di Merano per il Natale 2020

Il Calendario dell’Avvento non sarà la sola iniziativa per celebrare il periodo che precede il Natale. L’antico quartiere Steinach sarà valorizzato con dei piccoli alberelli illuminati in metallo, che saranno collocati per terra lungo le vie. Una sorta di percorso suggestivo che inviterà a scoprire la città vecchia.

Inoltre, migliaia di luci coloreranno la città, per dar modo a tutti di assaporare e godere del Natale, anche a chi dovrà viverlo da casa. Sarà anche possibile percorrere la Passeggiata Tappeiner anche di sera, grazie al nuovo sistema di illuminazione che è stato installato a ottobre nel tratto Torre polveriera – Serpentina sopra via Galilei.

Articoli correlati

“Tra palco e città”: a Sanremo una mostra per festeggiare i 70 anni del Festival della canzone italiana

Anna Chiara Delle Donne

Gina Lollobrigida e tanti grandi nomi alla XIII edizione del Nations Award

Laura Saltari

Il Single’s day, dalla Cina la più grande giornata di shopping online del mondo

Michelle Scalzo

Lascia un commento