Wondernet Magazine
Libri

Da Gomorra all’Amica Geniale a Skam, Marina Pierri racconta in un libro le “Eroine” delle serie tv

marina pierri eroine
Marina Pierri è critica televisiva e co-fondatrice nonché Direttrice artistica del Fest – Festival delle serie tv. L’evento è nato pensando a tutti gli appassionati di questo genere che negli ultimi anni ha preso sempre più piede, evolvendosi non solo quantitativamente ma anche qualitativamente, mettendo sul mercato tanti prodotti degni di nota.

Una serie tv è fatta innanzitutto di storie, è fatta di luoghi, è fatta di musiche, di fotografia e regia: ma è fatta soprattutto di personaggi. In ogni serie tv c’è quello in cui ci riconosciamo, quello che odiamo, quello che vorremmo vedere morto, quello speriamo esca vincitore, quello di cui proprio non comprendiamo le scelte e ci fa arrabbiare. Il coinvolgimento e la passione nascono proprio da questo. E riflettendo su quanto i personaggi delle serie tv siano rappresentativi anche di ciò che siamo noi spettatori, è nato il libro di Marina Pierri intitolato Eroine.

Eroine – Come i personaggi delle serie tv possono aiutarci a rifiorire

«Eroine è un libro sull’ascolto, radicato nella pratica del femminismo intersezionale che tiene conto della pluralità dei vissuti femminili. Non è un saggio prescrittivo, né descrittivo; prova a dialogare con chi legge. Il mio desiderio più intenso è che possa essere utile a capire in quale momento del proprio Viaggio dell’Eroina ci si trova, mentre si analizza l’esperienza di personaggi immaginari incastonati in una griglia insieme chiusa e aperta».

marina pierri eroine
Photo Credits: Instagram @marinapierri

Così Marina Pierri descrive il suo libro (Edizioni Tlon). La scelta, difficile visto lo sconfinato panorama seriale, è caduta alla fine su 22 eroine post 2013.

Marina Pierri e le sue Eroine

Da Patrizia Santoro di Gomorra a Raffaella Cerullo de L’amica geniale, da Sana di Skam Italia a Bianca di Pose. L’autrice ha cercato personaggi che potessero essere rappresentativi di archetipi di donne reali, all’insegna dell’inclusività.

marina pierri eroineSana, ad esempio, è una donna di religione musulmana. Bianca invece è stata scelta per rappresentare il mondo transgender.

E poi ci sono la deliziosa Mrs. Maisel, protagonista della serie tv creata da Amy Sherman-Palladino per Amazon Studios e Poussey Washington di Orange Is The New Black. Non poteva mancare una delle donne più potenti e indimenticabili del panorama seriale attuale: Fleabag, la protagonista dell’omonima serie tv acclamatissima e pluri premiata creata e interpretata dalla geniale Phoebe Waller-Bridge.

 

 

Articoli correlati

Esce oggi “L’Ickabog”, l’inedito di J. K. Rowling a sostegno dei malati di coronavirus

Redazione

Ella e L’Albero di Mira: la storia di un amore che viaggia attraverso le esistenze passate

Redazione

“Basta un caffè per essere felici”, il nuovo romanzo di Toshikazu Kawaguchi

Daniela Giannace

Lascia un commento