Wondernet Magazine
MODA

All’asta iconici capi firmati da Alexander McQueen, provenienti da una collezione privata

alexander mcqueen
Un’occasione da non perdere, seppur non proprio alla portata di tutti, quella messa a disposizione da Doyle, casa d’asta americana che consentirà di far tornare sul mercato alcuni capi ricercatissimi.

Si tratta di iconici e famosi abiti firmati Alexander McQueen, provenienti dalla collezione privata di un’appassionata che li ha acquistati e conservati per oltre vent’anni! Si tratta di abiti di alta moda e accessori esclusivi, tutti dello stilista britannico. Alcuni di questi hanno solo sfilato in passerella e non sono mai stati indossati da altri.

Alexander McQueen all’asta

Alexander McQueen ha segnato la storia della moda non solo per il suo inconfondibile stile, ma anche per la sua visione artistica a tutto tondo, che lo ha portato ad andare ben oltre il concetto della tradizionale sfilata di moda, spostandosi più verso lo spettacolare show narrativo.

alexander mcqueen
Photo Credits: Instagram @doylenewyork

Lo stilista newyorkese, scomparso nel 2010, ha firmato look e capi iconici, entrati nella storia. Jennifer Zuiker ha raccolto e conservato nel tempo molti di questi, mettendo sù una ricca collezione personale, fatta di abiti e accessori.

Tutti questi capi andranno all’asta, a partire dal 10 settembre, data in cui partiranno le offerte, in modalità virtuale, alla casa d’aste americana Doyle.

La collezione all’asta

The Jennifer Zuiker Collection comprende 50 lotti di abbigliamento, borse e scarpe di alta moda del leggendario designer, tutti risalenti a un arco di tempo compreso tra il 1995 e il 2010. Jennifer Zuiker, la collezionista di Los Angeles che ne è proprietaria, ha deciso di mettere tutto all’asta.

Tra i capi presenti in questa collezione, che è un vero e proprio archivio museale, anche il famoso mantello di seta nera da paracadute della collezione Supercalifragilisticexpialidocious. Definito uno dei pezzi più pregiati e ambiti, ha un valore stimato che parte dai 40mila dollari.

A fare gola c’è anche un abito dalla storia originale. Si tratta di un vestito con piume di pavone e perline di metallo appartenente alla collezione Fall/Winter 2007-2008 In Memory of Elizabeth Howe, Salem, 1692. McQueen la realizzò dopo aver scoperto di avere, tra i suoi antenati, una donna giustiziata per stregoneria, durante i processi alle streghe di Salem.

Articoli correlati

Candiani, è italiano il primo denim stretch completamente biodegradabile

Redazione Moda

“Adaptive”, la collezione inclusiva di Tommy Hilfiger pensata per chi ha una disabilità

Giusy Dente

Federica Tiranti, co-founder di Chitè Lingerie: «Per noi italianità e qualità al primo posto»

Giusy Dente

Lascia un commento