Wondernet Magazine
MODA

Valentino Empathy di Pierpaolo Piccioli: «L’amore – e ciò che ha il potere di fare – è lo spirito della campagna»

valentino empathy
La moda si è data notevolmente da fare nei mesi passati, quelli del lockdown e del pieno della pandemia, dando contributi notevoli all’emergenza sanitaria. Gli ospedali, le terapie intensive, i medici, gli infermieri, i volontari erano in forte difficoltà, nel far fronte al grande numero di malati da curare e l’Italia si è trovata impreparata nel far fronte a una situazione così grave.

La maison Valentino ha scelto di sostenere il Paese nell’emergenza sanitaria con un’ingente donazione. L’attivismo ha coinvolto anche Dolce&Gabbana, Versace, Armani, Fendi, Bulgari, Etro, Prada. I fondi sono serviti principalmente per aiutare la Protezione Civile, per acquistare macchinari per le equipe mediche, per dare una spinta alla ricerca e dunque alla messa a punto di un vaccino. L’esperienza Covid-19 ha cambiato moltissime vite ed è stata anche lo spunto per la campagna Valentino Empathy, della casa di moda di Valentino Garavani, messa a punto dal suo fashion designer Pierpaolo Piccioli.

valentino empathy
Photo Credits: Instagram @pppiccioli

Valentino Empathy per la campagna F-W 2020/21

Per la campagna Fall-Winter 2020/21 Pierpaolo Piccioli ha deciso di puntare su un progetto che affonda le sue radici nell’esperienza della pandemia, nei valori che malgrado tutto ha tirato fuori da tutti noi. Non a caso, la campagna è veicolata sui social con l’hashtag #valentinoempathy e pone l’accento su quel contatto umano che tanto è mancato nei mesi del lockdown e che ancora deve essere per forza di cose limitato e circoscritto.

Empatia, dunque: ma anche inclusività, voglia di ricominciare, umanità, generosità. Di queste parole chiave si sono fatti testimonial tantissimi esponenti del mondo del cinema, della musica e non solo, aderendo alla campagna Valentino Empathy.

valentino empathy
Photo Credits: Instagram @pppiccioli

Le foto della campagna

Tantissimi personaggi cari alla maison sono stati coinvolti nel progetto. Ciascuno di loro si è improvvisato fotografo e ha realizzato degli scatti nei luoghi dove ha trascorso il lockdown, nei luoghi più rappresentativi di questo periodo così unico, particolare e difficile. Nel cast tantissimi volti noti tra cui: Gwyneth Paltrow, Laetitia Casta, Laura Dern, Naomi Campbell, Ghali, Vittoria Ceretti, Rula Jebreal, Shu Qi. Tutti indossano i look della collezione invernale della maison.

valentino empathy
Gwyneth Paltrow in uno scatto della campagna Valentino Empathy – Photo Credits: Instagram @pppiccioli

Pierpaolo Piccioli “ci mette la faccia”

Dopo i tanti scatti pubblicati su Instagram, Pierpaolo Piccioli ha deciso di includere nella campagna anche se stesso.

«Se credi in qualcosa, ti ci devi immergere completamente. Ho pensato che fosse importante che per la campagna #ValentinoEmpathy fossi coinvolto direttamente inviando una mia foto. Mia figlia me l’ha scattata e penso che sia questo che la distingue. Quando qualcuno vicino a te ti scatta una foto è diverso. Riguarda l’amore e ciò che l’amore ha il potere di fare e alla fine questo è lo spirito di questa campagna. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo progetto: famiglia, amici, team. L’abbiamo fatto insieme e questo ha fatto la differenza. Grazie».

Articoli correlati

Renzo Rosso: «La moda farà sempre parte della vita delle persone»

Redazione

Il look delle feste ha i riflessi dell’argento, un colore magico come la luna su abiti, accessori e make up

Michelle Scalzo

Borse di tendenza Primavera Estate 2020: le “Kimono Bag” di Bianchi e Nardi 1946

Anna Chiara Delle Donne

Lascia un commento