Wondernet Magazine
FASHION WEEK

La Fashion Week Altaroma si fa in due: dal vivo a Palazzo Brancaccio e online su una piattaforma dedicata

roma fashion week
Il post emergenza sanitaria del settore della moda sta vedendo una lenta ripresa che passa anche attraverso il ritorno in passerella. L’online e il digitale sono stati un supporto fondamentale in questi mesi, avendo sostituito del tutto l’apparato degli eventi dal vivo, ovviamente non realizzabili. Ma adesso qualcosa si sta muovendo.

Nelle scorse settimane Dior ha sfilato a Lecce e Dolce&Gabbana a Milano, per fare due esempi d’eccellenza: un segnale chiaro e forte della voglia e della necessità di ripartire e dare nuova linfa al settore, dopo questo periodo di crisi e di stallo. Su questa linea si muove anche la conferma dello svolgimento della Roma Fashion Week.

Roma Fashion Week

L’evento dà grande rilevanza all’alta sartoria e all’alta artigianalità, per sostenere soprattutto le nuove generazioni di designer e stilisti e tutte quelle realtà indipendenti che tengono alto il nome del Made in Italy anche a livello internazionale, non solo entro i nostri confini.

Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma, ha molto chiare le premesse con cui nasce l’evento: «Questa edizione è stata pensata sin dall’inizio con la precisa volontà di essere un simbolo, per rafforzare ancora di più il nostro legame con l’imprenditoria più giovane e la città di Roma. Il ruolo di Altaroma è quello di fare da trait d’union, di agevolare il dialogo tra i giovani brand e i maggiori players, offrendo loro opportunità uniche perché si possano presto affacciare nei mercati più strategici. È per questo che in un momento storico come l’attuale non possiamo tirarci indietro. Il valore del Made in Italy e l’indotto che porta il sistema della moda sul territorio (e non) devono restare saldi».

roma fashion week

L’evento si sdoppia: dal vivo…

La manifestazione si terrà dal 15 al 17 settembre, organizzata da AltaRoma (Camera di commercio di Roma, Regione Lazio, Città Metropolitana e Risorse per Roma). La scelta, per lo svolgimento delle sfilate, è caduta su Palazzo Brancaccio.

Franchi ha avuto parole di grande entusiasmo per questa scelta: «Una location prestigiosa, senza dubbio, che ci consentirà di contenere e controllare al meglio il flusso dei partecipanti. Nel totale rispetto delle norme per la sicurezza anti Covid-19. Gli ingressi avverranno contingentati. La partecipazione alle produzioni e ai progetti dal vivo sarà riservato, nella stessa modalità, ai soli addetti ai lavori che avranno effettuato l’accredito, e che avranno seguito tutte le procedure richieste».

Nello specifico, due saranno gli spazi in cui si svolgerà il tutto: Spazio Field e i Saloni dello storico palazzo che sovrasta colle Oppio. Palazzo Brancaccio è l’ultima dimora patrizia costruita entro le antiche mura aureliane che circondavano la capitale.

roma fashion week

…e online

E proprio perché l’emergenza Coronavirus non è del tutto cessata, anzi, si sta ancora combattendo contro i contagi in tutto il Paese, si è scelto di dare all’evento anche una veste virtuale. Sarà infatti possibile vedere sfilare le modelle anche online, su piattaforma appositamente dedicata.

In questo modo, si agevolerà la partecipazione di tutti, anche di coloro che sono impossibilitati a spostarsi, ma che non vogliono rinunciare all’appuntamento.

 

Articoli correlati

Timeless Toughts: nella collezione SS21 Giorgio Armani racconta il suo concetto di moda senza tempo

Redazione Moda

Lila, la figlia della super modella Kate Moss, debutta in passerella per Miu Miu

Redazione Moda

Fendi cambia idea e conferma la sua presenza alla Milano Fashion Week di settembre

Redazione

Lascia un commento