Wondernet Magazine
EVENTI

Stellafest, l’evento musicale di Stella McCartney contro la violenza sulle donne: nel cast Francesca Michielin

stellafest
L’escalation di violenza ai danni delle donne ha reso necessaria una particolare attenzione sul tema. Il lockdown, dando uno sguardo alla storia recente, ha fatto riflettere molto su quanto le mura domestiche possano essere un luogo tutt’altro che sicuro. La permanenza forzata in casa dei mesi scorsi, infatti, ha messo a repentaglio molte donne vittime di abusi da parte dei loro compagni.

L’attenzione in merito non è mai abbastanza, per questo si cerca di fare il più possibile per sensibilizzare sulla questione. Ci ha pensato anche Stella McCartney, con un’iniziativa online che mette insieme musica e beneficenza: Stellafest.

Stellafest: performance e asta benefica

Stellafest è un festival musicale online che vedrà la partecipazione di tanti artisti internazionali tra cui anche la nostra Francesca Michielin.

L’evento è abbinato a un’asta benefica per combattere la violenza sulle donne, ospitata sulla piattaforma Priceless.com di Mastercard. Tutti i proventi saranno devoluti a favore di NNEDV (The National Network to End Domestic Violence), organizzazione internazionale no profit impegnata da oltre 30 anni nella lotta contro la violenza sulle donne.

stellafest

Il tutto si svolgerà dal 9 al 12 luglio: si potranno visionare le diverse performance sui canali social di Stella McCartney. Di recente la stilista (seconda figlia dell’ex componente dei Beatles Paul McCartney e della sua prima moglie Linda) è anche sbarcata su TikTok.

Nel cast del festival spiccano i nomi di Taylor Hawkins, Brian Wilson, Kelis, Chloe x Halle, Soko, Zuri Marley e Mademoiselle Yulia. Impossibilitati ad esibirsi online, tutti loro (così come la Michielin) hanno registrato le performance musicali nelle loro case, durante il lockdown.

Ciascuno di loro, inoltre, parteciperà anche all’asta benefica, mettendo a disposizione esperienze diverse: una lezione di cucina, una videochat, la copia autografata di un libro.

Il commento di Stella McCartney

«Gli artisti della nostra community si sono uniti per creare un festival veramente globale, utilizzando tecnologia e social media per portare la voglia di ballare dentro il vostro telefonino. Mentre ero triste per non poter vedere mio padre e tutti gli altri performer al festival di Glastonbury di quest’anno, ho messo insieme un’incredibile lista di artisti per amplificare i nostri messaggi e fermare la violenza sulle donne, una causa più urgente che mai in questo momento».

stellafest

L’impegno di Stella McCartney

La stilista non è nuova al tema della violenza sulle donne: in passato, ad esempio, era stata testimonial della campagna di sensibilizzazione #ICouldHaveBeen.

E non è tutto. Stella McCartney è la creatrice dell’omonimo brand che presta grande attenzione alla sostenibilità della moda. Non a caso, la designer ha ricevuto il Global Voices Award per il suo impegno e per l’impatto della sua filosofia sustainable nel mondo fashion. Ha anche lanciato, nel 2018, la piattaforma Stella McCartney Cares Green per condividere informazioni e proposte innovative sul tema.

Articoli correlati

Fashion Film Festival, la settima edizione sarà digital con eventi in streaming gratuito

Giusy Dente

Il New York Film Festival 2020 si svolgerà nei drive-in: per l’Italia “Notturno” di Gianfranco Rosi

Redazione

76mo Festival del Cinema di Venezia: tutte le attrici italiane premiate con la Coppa Volpi

Laura Saltari

Lascia un commento