Wondernet Magazine
Pets Viaggi

Vacanze dog-friendly: le 10 regole per partire in sicurezza con i nostri amici a quattro zampe

Dopo i mesi trascorsi fra le mura domestiche a causa del lockdown imposto dal Covid-19, l’estate 2020 vede un aumento delle richieste di strutture adeguate ad accogliere gli animali domestici, in particolare i cani. Attenzione però: gli animali potrebbero risentire di stress legati al cambiamento di temperatura e di abitudini. Un decalogo stilato dagli esperti mette i padroni al riparo da eventuali rischi.

L’estate 2020 sarà un’estate italiana, al mare o in montagna. Saranno molto gettonate le località della nostra Penisola, da Nord a Sud, mentre i viaggi internazionali sono in forte diminuzione. Secondo uno studio pubblicato di recente da Pet Business World, e relativo ai dati della compagnia di viaggi e vacanze dog-friendly “Pets Pijamas”,  le prenotazioni per le vacanze con cuccioli al seguito sono aumentate del 41%. 

Un ottimo segnale contro l’odioso fenomeno dell’abbandono. Anche in Italia questa tendenza è in crescita: secondo Coldiretti, già nel 2019, 2 italiani su 5 sono partiti con il proprio animale, grazie alla notevole crescita delle strutture ricettive pet-friendly. 

Anche Tripadvisor conferma il fenomeno: 3 italiani su 5 preferiscono cambiare meta se non riescono a trovare strutture con il servizio di hôtellerie dog-friendly (tra i più richiesti con il 30%).

Si agli spostamenti, ma occhio agli stress

Se il cane non è abituato a frequenti spostamenti, bisogna tenere a mente qualche regola per evitare possibili problemi di salute, specie negli animali anziani. Quali sono le precauzioni da seguire durante gite e spostamenti con il cane al nostro seguito? Le risposte in un decalogo stilato da veterinari ed esperti, che si concentra su articolazioni, attività motoria, peso e dieta. 

Le 10 “regole da cani” per viaggiare in sicurezza

  1. Attenti alla bilancia: seguire una dieta equilibrata e mantenere sotto controllo il peso può ridurre il rischio di infortuni 
  2. Integratori alimentari per le articolazioni: se consigliato dal veterinario, l’uso di integratori quali i condroprotettori può aiutare le articolazioni 
  3. Occhio all’attività fisica: l’esercizio è essenziale ma va mantenuto su livelli costanti, evitando eccessi e brusche variazioni 
  4. Non sottovalutare il nuoto: questo sport può essere di grande beneficio per i cani. Esistono centri attrezzati e con personale specializzato 
  5. Attenzione alle scale: specialmente se il cane anziano, cercare di evitarle o farle lentamente 
  6. No al salto in auto: aiutare sempre il cane a salire e scendere dall’auto, per evitare eventuali complicazioni
  7. Munirsi di attrezzature e tappeti antiscivolo: i pavimenti lisci sono un nemico insidioso; meglio attrezzarsi con dispositivi antiscivolo e tappeti 
  8. Fissare un controllo ortopedico: durante le visite veterinarie di routine potrebbe essere utile chiedere anche un controllo ortopedico 
  9. Rivolgersi sempre agli specialisti: in caso di infortunio ortopedico chiedere sempre un consulto veterinario specialistico 
  10. Tecnologia contro gli infortuni: la Tecarterapia (Doctor Tecar Plus Vet), il laser (iLux Plus Vet), le onde d’urto (Pulswave Vet): come ricordato dal CEO di Mectronic sono sempre di più le metodologie hi-tech per curare gli amici a 4 zampe.

 

Articoli correlati

Cani chic e alla moda con collari super griffati, abitini in pizzo per le femmine e gessati per i maschi

Michelle Scalzo

Carnevale, 7 località italiane con le rievocazioni e le sfilate più belle e suggestive

Redazione

“Verona in Love” e una visita guidata sui luoghi di Romeo e Giulietta, per un San Valentino speciale

Redazione

Lascia un commento