Wondernet Magazine
Benessere

Gambe gonfie e pesanti in estate: qualche consiglio per alleviare il problema

Gambe e caviglie gonfie sono un problema che colpisce la maggior parte delle donne, specialmente in estate. Vediamo quali sono le cause principali, e i suggerimenti per alleviare il problema.

Le gambe, le caviglie e i piedi si presentano gonfi, pesanti, dolenti e poco femminili, soprattutto a fine giornata o dopo un lungo periodo passato in piedi. Nei casi di ritenzione idrica più acuta possono affiorare sulla pelle vene visibili (vene varicose), presentarsi formicolii e crampi muscolari e, infine, il ristagno dei liquidi può dare origine al fenomeno della cellulite. Il suggerimento principale è quello di mantenere uno stile di vita corretto: movimento fisico, alimentazione sana e bere molta acqua. 

Le cause

Vita sedentaria, postura scorretta, abiti stretti e sintetici, tacchi alti, fumo e calore intenso sono fra le principali cause di questo problema, ma i peggiori nemici sono sicuramente alcool, cattiva alimentazione e mancanza di attività fisica. 

La prima regola è quella di adottare un regime alimentare corretto ricco di vitamine e acqua, riducendo gli eccessi di sodio e il consumo di bevande alcoliche. 

La dieta

La natura offre alcuni preziosi alleati contro la ritenzione idrica. È importante consumare molta frutta e verdura, in particolare quella ricca di vitamina C che protegge i vasi capillari.  Inoltre vanno ricordati gli alimenti che facilitano la diuresi: via libera ad agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, cetrioli, lattuga, radicchio, spinaci, broccoletti, cavoli, cavolfiori, pomodori, peperoni, patate, ecc. Per quanto riguarda la fitoterapia, invece, sono consigliati i semi di vite rossa, le tisane a base di betulla, tarassaco e pilosella. 

Piccoli esercizi quotidiani che aiutano

Praticare attività fisica regolare è fondamentale: è sufficiente fare passeggiate a piedi o in bicicletta, nuoto o semplicemente scegliere le scale al posto dell’ascensore. Esistono piccoli esercizi che possono essere ripetuti anche in ufficio per mettere in moto la muscolatura. È sufficiente muovere le caviglie prima verso l’alto e poi verso il basso, mettersi in punta di piedi per qualche secondo. Questo aiuterà ad attivare le articolazioni delle caviglie e la muscolatura del polpaccio.

Articoli correlati

La frutta secca e i suoi benefici: quanta mangiarne e quale scegliere

Giusy Dente

Oli essenziali: quali utilizzare per la casa, la bellezza e il benessere

Giusy Dente

Allenarsi a casa: l’Università di Pavia pubblica lezioni di fitness su Youtube, aperte a tutti

Redazione

Lascia un commento