Wondernet Magazine
MODA

Le polo Rifò Primavera Estate 2020 realizzate con fibre tessili 100% rigenerate

Il capo icona, must-have della stagione Primavera Estate, diventa ecosostenibile grazie a Rifò, startup di Prato

Nuova vita alla polo. Il capo icona torna protagonista della stagione Primavera Estate e con Rifò diventa ecosostenibile, perché 100% rigenerata. 

La polo Rifò, ispirata al modello classico del 1920, è realizzata infatti con un filato ricavato a partire da 180gr di scarti di cotone, derivati da indumenti destinati a finire in discarica o nell’inceneritore, e 5/6 bottigliette di plastica. È interamente confezionata a Prato dagli artigiani tessili del distretto. 

Per realizzarla, Rifò ha rimesso in funzione macchinari ormai in disuso come racconta Niccolò Cipriani, fondatore di Rifò. “La nostra nuova polo è il risultato di mesi di studio su design e vestibilità, ma soprattutto di prove e ricerche dei macchinari indispensabili per produrla. A causa della delocalizzazione in Cina, Turchia e Tunisia, queste attrezzature sono davvero difficili da trovare. Noi le abbiamo ritrovate e rimesse in funzione nelle botteghe dei nostri artigiani tessili, qui a Prato. 

La vestibilità della Polo Donna è studiata per valorizzare la figura femminile, senza perdere la classicità del modello. Il collo è senza listino così che possa tenere meglio la sua forma e possa donare maggiore eleganza al capo. 

polo rifò

La Polo Uomo ha un taglio classico, confortevole e allo stesso tempo giovane. E’ disponibile in quattro colori – nero, rosso, beige e bianco – ognuna con il parasudore all’interno del collo e il logo Rifò ricamato sul petto di un colore a contrasto con il corpo della polo. 

polo rifòAbout Rifò 

Fondata nel dicembre 2017, da Niccolò Cipriani e Clarissa Cecchi, Rifò produce capi ed accessori di alta qualità, realizzati con fibre tessili 100% rigenerate. Grazie ad un processo meccanico e artigianale sviluppato a Prato più di 100 anni fa, Rifò è in grado di trasformare gli scarti di tessuto in nuovi vestiti che conservano le stesse qualità dei prodotti originali. Questo metodo consente di riutilizzare gli scarti e ridurre sensibilmente la quantità di acqua, di pesticidi e prodotti chimici utilizzati nella produzione. 

Rifò è un marchio che nasce dall’emergenza globale, dall’urgenza di un cambiamento verso la costituzione di un modello economico etico e sostenibile, passando dalla necessità economica a quella climatica e ambientale della nostra generazione e di quelle a venire. Rifò identifica la sinergia fra tecnologia, impegno sociale e rispetto per l’ambiente ponendo l’attenzione su eleganza, qualità e cura per i dettagli. 

View this post on Instagram

I telai erano diffusissimi a Prato nel passato, tantissime famiglie ne avevano uno in garage 🏭 Proprio attraverso un telaio a 8 licci sono nate le fantasie dei nostri teli in #cotonerigenerato multiuso, elaborati giochi di trame e orditi. Sai come funziona un telaio? ❓ Te lo spieghiamo nel nostro ultimo articolo di blog, insieme a qualche aneddoto su questo strumento che ha segnato la storia della nostra città. Trovi il link in bio 👆 . 🇬🇧 In the past, shuttle looms used to be widespread in Prato, many families had one in their own garage 🏭 It is through an 8 healds shuttle loom that the patterns of our multi-purpose #upcycledcotton towels, elaborate games of wefts and warps, were born. Do you know how a shuttle loom works? ❓ We explain it to you in our latest blog article, along with some curiosities about this tool that has marked the history of our city. You can find the link in our bio 👆

A post shared by Rifò | Circular Fashion (@rifolab) on

Perno del brand Rifò è l’iniziativa #2lovePrato che finanzia progetti specifici identificati con tre associazioni che da anni operano sul territorio pratese. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di distribuire parte dei ricavi ottenuti al territorio dove avviene la produzione. 2 euro di ogni acquisto, infatti, sarà sempre destinato a uno dei progetti scelti delle associazioni: Fondazione Ami, Opera Santa Rita e Legambiente. 

Nel 2018 Rifò si è aggiudicata il terzo posto, tra 856 imprese candidate in tutta Italia, alla finale nazionale del Premio Cambiamenti del CNA, riservato alle aziende più innovative del Paese. 

--

Articoli correlati

Bianca Balti testimonial della nuova campagna Yamamay

Giusy Dente

Versace Holiday Saga: la campagna natalizia ispirata ai romanzi vintage per presentare la collezione regali della Maison

Redazione

È italiana la scarpa più preziosa del mondo: costa 19,9 milioni di dollari

Laura Saltari

Lascia un commento