Wondernet Magazine
MODA

“Green Snake”, Judy Zhang presenta in un video la collezione Autunno Inverno 2020-21

La “presentazione virtuale” della collezione FW20-21 di Judy Zhang. Data l’impossibilità  di organizzare sfilate ed eventi, la designer illustra con la sua voce gli aspetti più salienti della collezione “Green Snake”.

Nella collezione Autunno-Inverno 2020-21 Judy Zhang continua l’antico racconto popolare cinese “Legend of the White Snake”. Una trilogia che si sviluppa su tre collezioni diverse. La prima è raccontata con la collezione SS20 e si focalizza sul così detto “Duan Qiao Xiang Yu”, ossia l’incontro fatidico sul ponte tra il serpente bianco e il suo amante Xu Xian. La seconda prende vita con la FW20-21, dove la creatività della designer è ispirata dal racconto influenzato fortemente dal film “Green Snake” di Tsui Hark del 1992. La terza e ultima opera la scopriremo con la misteriosa collezione SS21.

Ecco come Judy Zhang descrive, in una presentazione virtuale, la nuova collezione:

La protagonista indiscussa che dá carattere all’intera collezione è la scena più iconica della leggenda, Shuî Màn Jīn Shān (il diluvio del tempio di Jinshan) dove il serpente bianco combatte per proteggere il suo amore. L’intera scena si concentra su un’immagine sfocata di acqua, montagne, cielo e l’odore del fumo della battaglia. La sorella del serpente bianco, Green Snake (Qing She) combatte insieme a lei all’interno di questa pendenza sfocata di colori. Il loro coraggio simboleggia in questa stagione il nuovo tema: “combattere per amore”.

La scena che fornisce l’ispirazione visiva alla collezione è proprio quella della battaglia “Fighting for Love” e la grafica si modernizza con la rappresentazione di uno smartphone americano, dove sul  display compare un messaggio in italiano con la parola “Aiuto”. I tre mondi rappresentati in questa scena – la Cina con il leggendario racconto, l’America con il tipico mobile e l’Italia con la parole usata per il messaggio – incarnano appieno il connubio della cultura occidentale e orientale che la designer Judy mixa sapientemente nelle sue collezioni.

La donna di Judy Zhang si contraddistingue per coraggio, indipendenza e  sensualità

La tavolozza dei colori scelta per questa stagione è il bianco, del White Snake e naturalmente il verde, oltre al nero e al rosso della scena della battaglia. L’oro è riservato ai ricami del serpente e ai tessiti scintillanti che ricordano la sua pelle.

I tessuti lussuosi, arricchiti con attenti dettagli sartoriali, caratterizzano la selettiva scelta della designer che propone i capi in seta, lana, pizzo francese e tessuto giapponese speciale. Il serpente continua ad essere il personaggio principale e indiscusso, attraverso il famoso ricamo di Suzhou. Con le perline, invece, sono realizzati i ricami che richiamano le armature usate nei campi di battaglia. I tessuti che ricordano la pelle del serpente caratterizzano gli inconfondibili suit “patched worked”. L’importante struttura delle spalle delle giacche e delle camicie sono realizzate con una particolare tecnica e rievocano la forma del serpente in movimento.

Infine, le frange sapientemente usate per arricchire i sorprendenti e inconfondibili look della collezione, ricordano quelle usate dai cowboy americani. Simboleggiano il coraggio e l’indipendenza delle donne alle quali Judy dedica le sue creazioni.

I completi attillati e la minigonna con le frange e le perline, raccontano il carattere della donna di Judy Zhang che si contraddistingue per il coraggio, l’indipendenza e la ricercata sensualità. Sempre pronta a lottare per l’amore in cui crede, anche contro ogni convenzione.

Articoli correlati

Giorgio Armani: l’eleganza dell’equilibrio nella moda post pandemia

Gio Caprara

Tuta o jumpsuit, un passe-partout comodo e versatile per un Autunno-Inverno glam

Michelle Scalzo

Dolce & Gabbana: una famiglia di pastori volto della campagna D&GFamily

Paola Pulvirenti

Lascia un commento